Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

eventi

FORUM PA 2017, una grande occasione di formazione per i dipendenti pubblici

150 appuntamenti tra Workshop e Academy, tutti gratuiti. Si ripete anche quest’anno la formula consolidata che offre, in collaborazione con partner pubblici e privati, decine di ore di formazione e aggiornamento per acquisire competenze e strumenti per il lavoro quotidiano. Quando? Dal 23 al 25 maggio nel nuovo Roma Convention Center La Nuvola all’EUR

19 Mag 2017

Redazione

Torna quest’anno a Roma FORUM PA, la manifestazione dedicata alle Pubbliche Amministrazioni, in cui oltre ai ministri Madia, Delrio e Padoan, interverrà anche l’economista Jeffrey Sachs, esperto di rapporti fra nuove tecnologie e sostenibilità

Come ha sottolineato Carlo Mochi Sismondi, Presidente di FPA (gruppo Digital360), che organizza la manifestazione: «Quello che vogliamo è una PA che usi le tecnologie, come anche gli strumenti di partecipazione e collaborazione, per fare la sua parte nel costruire uno sviluppo sociale ed economico sostenibile. Le tecnologie, non ci stancheremo mai di ripeterlo, sono un mezzo, uno strumento abilitante, non sono mai fini a se stesse». A FORUM PA si parlerà sia di come usare al meglio tecnologie esistenti e già largamente diffuse a livello globale, sia degli sviluppi futuri dell’ICT, su tutti la banda larga mobile di nuova generazione e l’Internet of Things.

La discussione sulla PA sostenibile, o meglio sul ruolo che una PA davvero innovativa (efficiente, digitale, aperta, collaborativa) può svolgere per rispondere a grandi questioni ancora aperte, ha infatti mille declinazioni: il lavoro che non c’è, la sicurezza che viene percepita come precaria, la tutela della salute che deve tornare ad essere un diritto, la qualità dell’ambiente, le disuguaglianze che crescono a dismisura in un’Italia a molte velocità. E in questo senso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione rappresentano forse il più potente strumento di cui governi, aziende e soggetti del terzo settore dispongono oggi per risolvere le 17 grandi sfide mondiali delineate dall’Agenda 2030 dell’ONU.

Per svolgere al meglio questo ambizioso tema, il programma congressuale si articola in quattro tipologie diverse di eventi, che animeranno i tre giorni di manifestazione: 150 appuntamenti tra Workshop e Academy saranno un’occasione di formazione, gratuita, per una PA sostenibile.

A FORUM PA si parla di compenze e organizzazione del lavoro

Tra le altre, ci saranno alcune sessioni focalizzate sul tema HR. Nel workshop “Sviluppare soft skills per sostenere l’occupabilità e innovare le organizzazioni” saranno approfonditi in particolare tre aspetti: le metodologie per sviluppare soft-skills negli adulti all’interno dei contesti dell’higher education e del lavoro; le esperienze pilota di innovazione didattica all’università; gli strumenti per misurare l’apprendimento informale e le soft skills nelle organizzazioni. Il convegno “Unified communication: un’opportunità per la PA italiana” si propone di evidenziare i potenziali benefici connessi all’introduzione nelle organizzazioni pubbliche di tecnologie di comunicazione integrata, sia in termini economici che prestazionali. Invece, il convegno “Smart working per una nuova organizzazione del lavoro pubblico” fornirà uno spaccato su tecnologie, strumenti collaborativi e modelli organizzativi per abilitare il lavoro agile nella PA.

Articolo 1 di 5