Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Studi e ricerche

Top 15 Supply Chain: fast fashion e consumer goods dominano in Europa

L’annuale classifica di Gartner premia ai primi posti Unilever, Inditex/Zara, H&M e Nestlè, seguite poi da due tedesche: Basf e BMW

21 Ott 2013

Luigi Ferro

Unilever, Inditex (Zara), e H&M. Una multinazionale di prodotti di largo consumo, e sue di abbigliamento. Sono le aziende che si sono aggiudicate i primi tre posti della classifica annuale di Gartner relativa alle prime quindici supply chain europee (vedi in fondo all’articolo).

La classifica della società di ricerca si basa su una serie di parametri come crescita del fatturato, return of asset (ROA) e indice di rotazione del magazzino, oltre alle opinioni degli analisti su sette parametri: Supply Network Design, Supply Operations, Supply Chain Governance, Customer Fulfillment, PLM, Demand Management, Strategy & Organization. Fra le prime cinque società (al quarto posto c’è Nestlé), quattro erano già presenti lo scorso anno, mentre la new entry è Basf che ha registrato negli anni una crescita costante.

Fra i primi quindici ci sono altri quattro nuovi arrivi come Danone, L’Oreal, Diageo e GlaxoSmithKline. «Le supply chain top in Europa – ha spiegato Christian Titze , direttore di ricerca di Gartner – coprono l’automotive, prodotti di consumo, life science, e retail e hanno il loro quartier generale in diversi paesi europei tra cui Francia, Germania, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito». Nessuna italiana è presente tra le prime 15.

Unilever, quarta a livello mondiale mantiene la prima posizione europea migliorando la propria performance finanziaria. Inditex, gruppo spagnolo leader nel fashion retail, si conferma al secondo posto in Europa dimostrando una continua crescita e una leadership in un ambiente spesso estremamente volatile come quello della moda, attraverso la sua capacità di gestire e utilizzare i dati della sua catena di fornitura, e in particolare quelli provenienti dai punti vendita. Inditex ascolta i suoi consumatori ed è molto sensibile alle tendenze. Inoltre, svolge un ottimo lavoro con i social media.

Anche H&M utilizza in modo efficace il mondo social per capire cosa vogliono i suoi clienti. La società è molto abile nella gestione del ciclo di vita dei prodotti e può aggiornare varie volte durante le stagioni le sue collezioni. Gestione dei fornitori, uso di modelli di rete e un focus sulla sostenibilità sono invece gli elementi cruciali che hanno permesso a Nestlé di migliorare le prestazioni della supply chain.

Al quinto posto Basf, gigante chimico con sede in Germania, che è migliorata in tutte le categorie. Basf possiede una rete di valore complessa che opera in diversi siti di grandi dimensioni in tutto il mondo, con l’output di un processo utilizzato come materiale primario da un altro processo. Un sistema che richiede un complicato disegno per organizzare la supply chain. «Le catene di fornitura top in Europa forniscono una vasta gamma di best practices – ha aggiunto Titze – che vanno dalle pratiche avanzate di collaborazione con i partner a monte e a valle, alle innovazioni nella rilevazioni dei segnali che arrivano dal mercato, fino alla pianificazione aziendale integrata».

2013 Ranking, Europe

2013 Ranking, Overall

Company

Return on Assets (ROA)

Inventory Turns

Revenue Growth

Composite Score

1

4

Unilever

10.5%

6.5

9.0%

5.04

2

12

Inditex

18.0%

4.2

13.4%

3.85

3

17

H&M

28.2%

3.7

6.7%

3.22

4

21

Nestlé

13.3%

5.1

-0.6%

2.51

5

27

BASF

8.4%

5.7

13.3%

2.29

6

29

BMW

3.7%

5.7

13.8%

2.00

7

31

Volkswagen

6.0%

5.3

22.3%

1.88

8

37

AstraZeneca

14.4%

2.6

-7.8%

1.67

9

41

Danone

6.4%

9.3

10.8%

1.63

10

42

L’Oréal

9.4%

3.2

8.8%

1.61

11

43

Syngenta

9.2%

1.7

8.9%

1.57

12

45

British American Tobacco

13.5%

0.9

1.3%

1.54

13

48

Tesco

2.9%

16.6

3.7%

1.52

14

49

Diageo

8.9%

1.1

5.6%

1.51

15

51

GlaxoSmithKline (GSK)

10.1%

2.0

-2.8%

1.47

Fonte: Gartner

Articolo 1 di 4