Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Eventi

Telco per l’Italia banda ultralarga: il 10 dicembre 5G e aree grigie sotto la luce dei riflettori

Presso Roma Eventi fontana di Trevi, torna l’evento organizzato da CorCom, un’occasione di confronto sul tema della banda ultralarga e come connettere le imprese sia adesso la sfida più urgente da affrontare tra i punti dell’agenda digitale italiana, tra aree grigie e 5G

05 Nov 2019

Redazione

A dicembre a Roma torna Telco per l’Italia, l’evento organizzato da CorCom che nell’edizione autunnale avrà come focus il tema della banda ultralarga. Tema più che mai d’attualità: connettere all’ultrabroadband le imprese è, infatti, la sfida più urgente da affrontare tra i punti dell’agenda digitale italiana.

Il piano aree bianche, che riguarda le aree a fallimento di mercato, è già stato avviato, ora tocca alle aree grigie: si tratta delle zone economicamente strategiche per il nostro Paese, in cui c’è un’alta presenza di imprese e distretti industriali. La sfida che si gioca sul campo è permettere a queste realtà di godere dei benefici di fibra e 5G e garantire una copertura di rete: secondo la mappa realizzata da Infratel – la società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico che ha attuato il Piano Banda Ultra Larga lanciato a marzo 2015 – la situazione è tutt’altro che florida, i servizi disponibili sono decisamente inferiori rispetto a quanto previsto. In pratica, soltanto un’impresa su tre è dotata di connessioni in banda ultra larga, e circa due aziende su tre, risiedono nelle “aree grigie”. Ecco perché non solo è necessaria un’inversione di rotta, ma è anche opportuno accelerare le procedure di rilascio dei bandi delle suddette “aree grigie”, in modo da favorire la copertura ultra broadband delle imprese consentendo loro di utilizzare al meglio piattaforme strategiche e tecnologie del Piano Impresa 4.0, come il cloud, l’internet of things, i big data e l’intelligenza artificiale.

Partendo dal progetto approvato a luglio dal Comitato Banda ultralarga che prevede degli interventi mirati e dall’inserimento del governo delle aree grigie negli interventi della manovra, Telco per l’Italia banda ultralarga sarà l’occasione per cercare di rispondere a diversi quesiti: “Quali sono le azioni da mettere in campo? Quale il ruolo del pubblico? E quale quello privato? Fibra e 5G dovranno essere “integrati” per una migliore execution?”.

WEBINAR 13 FEBBRAIO ORE 12:00 Come affrontare i cambiamenti imposti dalla digital transformation senza l’ansia dei budget? ISCRIVITI AL WEBINAR
Il convegno si pone infatti come un prezioso momento di confronto e di dibattito ma anche e soprattutto portatore di istanze utili alla causa comune: (ri)portare l’Italia fra i leader mondiali delle Tlc.

Dopo il benvenuto di Mila Fiordalisi, Direttore di CorCom, Andrea Rangone, CEO di Digital360, farà una panoramica sui numeri e sullo scenario telco. A seguire ci saranno l’intervento di Marco Gay, Presidente, Anitec-Assinform, e tre tavole rotonde con i principali operatori di telecomunicazioni del nostro Paese: “Le telco al fianco dell’industria: reti e servizi per il New Deal”, “Dare vita all’ecosistema italiano. Strategie e progetti in campo” e “La sfida dei territori: modelli da replicare?”.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dell’evento.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5