Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

soluzioni per PMI e professionisti

Passepartout vende sul Web il software per le microimprese

La software house avvia la vendita della versione base del proprio gestionale direttamente online, con la possibilità di effettuare l’upgrade al crescere delle esigenze. Presentata anche una nuova funzionalità gratuita per agevolare il lavoro dei commercialisti, visti come alleati nel portare l’innovazione digitale nelle PMI

18 Nov 2014

Manuela Gianni

Barbara Reffi e Stefano Franceschini, rispettivamente amministratore delegato e presidente di PassepartoutLa software house Passepartout ha introdotto due importanti novità.

La prima è una funzionalità chiamata Free studio che favorisce lo scambio tra impresa e commercialista; disponibile in tutte le versioni della linea Mexal. Con un clic, il professionista potrà accedere a tutti i dati dell’impresa necessari per il suo lavoro: per la contabilità, i bilanci, gli invii della documentazione fiscale. I gestionali della linea Mexal, attraverso un Marketplace dedicato, mettono in contatto i clienti con i professionisti che possono fornire i propri servizi di consulenza alle imprese.

Il secondo tassello della nuova strategia, molto rilevante, è la vendita diretta, attraverso il Web, dei propri prodotti (Mexal e Businesspass), che li rende facilmente accessibili anche alle microimprese. Si tratta di un nuovo mercato che al momento, in Italia non è presidiato dalle software house del settore, ma che è molto ampio e alla ricerca di soluzioni semplici ed economiche.

Queste piccole realtà potranno così iniziare da subito a utilizzare il software in una versione semplice e standard (il prezzo minimo è 19 euro), e in un secondo momento potranno migrare a una versione superiore, usufruendo di personalizzazioni e integrazioni, con il coinvolgimento della rete dei partner di Passpartout. La compatibilità verso l’alto delle soluzioni permette infatti di effettuale l’upgrade in modo agevole, all’aumentare delle esigenze.

La società tiene a sottolineare che la decisione di aprire un nuovo canale diretto con i clienti finali è stato condiviso con la rete dei partner.

Dall’anno scorso, tutta l’offerta di Passepartout è in Cloud, e viene aggiornata automaticamente. L’azienda mette anche a disposizione un sito, www.edupass.it, con video dedicati alla formazione degli utenti.

Forte di un parco clienti di 22 imprese e studi professionali, Passepartout chiuderà il 2014 con fatturato e utile in lieve crescita, un risultato da considerare positivo in un momento non facile per le imprese italiane.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Commercialisti
G
gestionali
P
Passepartout
P
PMI

Articolo 1 di 4