Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

eventi

“Crescita digitale”, a Roma imprese e PA si confrontano su Sanità, Trasporti e Turismo 4.0

L’appuntamento con la IV edizione dell’evento organizzato da Noovle con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico è per il 14 novembre. Attraverso case study ed esperienze sul campo si approfondirà come gli effetti della digitalizzazione si stanno riflettendo nell’ecosistema dei servizi. Partendo poi dall’analisi Assintel-Idc dei trend di mercato 2020 si mostrerà la stretta relazione tra trasformazione digitale e crescita, grazie all’adozione delle tecnologie disruptive che valorizzano il territorio, migliorano la qualità della vita delle persone e rendono più competitiva l’Italia

29 Ott 2019

Le tecnologie disruptive – Intelligenza Artificiale, Realtà virtuale e aumentata, Machine learning, Internet of Things – sono oggi fattori abilitanti per un rinnovato concetto di industria capace, in ottica di sistema, da un lato di valorizzare le risorse del territorio e dall’altro di far leva sui più recenti servizi intelligenti.

In estrema sintesi sarà questo il focus della quarta edizione di “Crescita digitale”, l’evento organizzato da Noovle con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico che si terrà il 14 novembre a Roma, che calerà queste riflessioni su tre aree specifiche – Trasporti, Turismo e Sanità -, settori in cui le tecnologie digitali offrono infinite possibilità di miglioramento e crescita, creando servizi allineati con le esigenze dell’utente finale e rendendo competitivo l’intero ecosistema di imprese e PA.

Iscriviti gratuitamente e partecipa anche tu a “Crescita digitale”

Primo passo: creare la rete

Come le edizioni precedenti, l’importanza dell’incontro tra stakeholder, favorito dal rapporto costante e diretto tra i diversi enti istituzionali e dall’interazione con gli attori economici, sarà il tema portante del convegno “Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese”. L’evento cercherà di favorire la creazione della rete tra i diversi attori, con l’obiettivo ultimo di migliorare la qualità della vita dei cittadini e permettere la fruizione delle risorse offerte dal territorio e dal patrimonio artistico culturale italiano, integrando in modo trasversale filiere produttive diverse.

Inoltre, Crescita Digitale sarà anche l’occasione di porre sotto la lente d’ingrandimento il ruolo delle tecnologie, che anche nel caso dei Trasporti, del Turismo e della Sanità, sono l’elemento fondante della trasformazione in atto: i Big data e la capacità di sfruttare con gli Analytics la conoscenza estratta da quantità crescenti di informazioni permettono oggi di sostenere le politiche industriali, integrare trasversalmente filiere produttive diverse e offrire una maggiore accessibilità al territorio e alle sue risorse.

Sarà il confronto tra i relatori che si passeranno il testimone, a mettere in luce come la digitalizzazione sia uno degli elementi principali per cambiare l’ecosistema dei servizi, creando nuove opportunità di sviluppo.

Quali saranno i trend di investimento delle imprese italiane nel 2020?

Nel corso dell’evento saranno presentati e discussi anche i dati del nuovo report Assintel, la ricerca annuale che riguarda il mercato Ict e digitale italiano, realizzato da Assintel, con Cfmt e Idc Italia. Lo studio offre i dati di crescita per il 2019 (il comparto intero vale oltre 24,2 miliardi di euro, +3,8% rispetto al 2018) e include una proiezione sui trend di spesa del 2020.

Le tecnologie emergenti sono e resteranno la spinta primaria agli investimenti su un mercato che ha un Cagr 2018-2022 del 2,6%, in cui tuttavia il comparto delle telecomunicazioni mostra una certa sofferenza. IT e progetti di trasformazione digitale faranno da traino: già nel 2019 è cresciuta la spesa delle imprese italiane in IoT (+24%), in AI (+39,1%), nei servizi Public cloud (+26,1%), in Big data & analytics (+7,6%).

Se si guarda al 2020, i trend mostrano come l’innovazione sia ritenuta a forte valore aggiunto nei settori Sanità, Trasporti e Turismo. In particolare, per le aziende italiane dei Trasporti, comunicazioni e utilities, Idc stima una spesa Ict complessiva di poco inferiore ai 4,3 miliardi di euro, pari al 14% del totale del mercato italiano. PA, sanità e istruzione, con una spesa di circa 4,2 miliardi di euro, contribuiranno per il 13% al totale. Il settore Servizi investirà circa 5,3 miliardi di euro (17% della spesa complessiva).

Circolo virtuoso: l’importanza degli ecosistemi

Partire dai dati e dalle loro proiezioni consente di avere maggiore consapevolezza su quanto sta accadendo nel nostro Paese: ad oggi non tutti i settori hanno la stessa propensione a investire in tecnologie emergenti e la spesa non è omogenea sul territorio nazionale, a guidare sono le aziende di grandi dimensioni e molte di quelle piccole riducono i budget.

È quindi necessario innescare un circolo virtuoso che permetta una contaminazione tra passato e presente, tra tradizione e innovazioni, per trarre un vantaggio competitivo dall’adozione intelligente delle tecnologie che permettono di ampliare l’offerta dei servizi ai cittadini e, al contempo, di renderli più semplici e personalizzati. Per contribuire alla contaminazione, all’interno di Crescita Digitale, saranno presentate anche esperienze e storie di successo che permetteranno di toccare con mano le potenzialità delle tecnologie disruptive come Ai, cloud, IoT e realtà aumentata.

L’evento, in breve

Il convegno “Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese” organizzato da Noovle con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico si terrà a Roma il 14 novembre, dalle 9 alle 13, presso il centro congressi Roma Eventi Fontana di Trevi (Piazza della Pilotta, 4). L’evento ha l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e il Patrocinio di Ministero della Salute, Regione Lazio, Roma Capitale e inoltre di AgID, Enit, Touring Club Italiano, Anci e Assintel.

L’agenda del convegno prevede numerosi interventi, declinati sulle tre aree di approfondimento: Trasporti, Turismo e Sanità. Tra i relatori confermati interverranno: Michelangelo Bartolo, responsabile dell’Unità organizzativa di sede sulla Telemedicina dell’Azienda ospedaliera S. Giovanni Addolorata di Roma, oltre che fondatore del Global Health Telemedicine e direttore Telemedicina della comunità di Sant’Egidio, Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario al Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Enza Bruno Bossio, parlamentare del Pd membro della commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni di Montecitorio, Luca Carabetta, Vice Presidente della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati, Massimo Casciello, direttore generale della Direzione Vigilanza enti e sicurezza delle cure del Ministero della Salute, Tommaso Gecchelin, fondatore, inventore e Cto di Next Future Transportation, Paolo Guidelli, Coordinatore generale Innovazione tecnologica di Inail, Massimo Mangia, digital health specialist e fondatore di SaluteDigitale.blog, Flavia Marzano, già Assessora a Roma Semplice, Mauro Minenna, Direttore generale Aci informatica, Valeria Minghetti, chief senior researcher del Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica (Ciset) all’Università Ca’ Foscari di VeneziaFrancesco Musumeci, direttore Cardiochirurgia e centro trapianti di cuore dell’ospedale S. Camillo di Roma, Mario Nobile, Direttore generale per i Sistemi informativi del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Rossella Panero, presidente TTS Italia Associazione nazionale per la telematica per i trasporti e la sicurezza, Sergio Pillon, coordinatore della commissione paritetica per la governance delle linee di Indirizzo nazionali della Telemedicina, Karin Venneri, presidente Associazione startup turismo, e Antonio Veraldi, Responsabile Area sanità e regioni FPA-Forum PA.

È possibile registrarsi gratuitamente sulla pagina della manifestazione

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5