Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

White Paper

Cavalcare la trasformazione digitale per sfruttare nuove opportunità di business

Prima Amazon e poi Uber hanno insegnato alle aziende che il business digitale esiste. Sfruttare la digital disruption è fondamentale, ma serve una road map. Gli esperti dell’Economist tracciano le linee guida per cavalcare la trasformazione digitale, offrendo criteri di progettazione e di definizione dell’infrastruttura utili a identificare velocemente i nuovi canali di sviluppo. Con un occhio alla sicurezza

11 Mar 2016

Si chiama digital disruption ed è la nuova buzzword del business. I C-Level di ogni comparto industriale sono in grande fermento perché hanno capito che le opportunità di sviluppo sono tantissime e bisogna definire le linee guida della governance.

Amazon prima e Uber poi hanno insegnato alle aziende che digitalizzazione e creatività consentono di inaugurare nuovi servizi ad alto tasso di fatturazione. Certo è che servono non soltanto delle idee di business vincenti ma anche delle infrastrutture capaci di supportare l’offerta digitale, con paradigmi di potenza e di sicurezza equivalenti.

fare trasformazione digitale

In questo documento, realizzato dall’Economist Intelligence Unit e proposto da HPE, sono sintetizzate le linee guida per fare la trasformazione digitale, utili a ragionare un nuovo orizzonte di possibilità. Gli esperti aiutano a inquadrare il fenomeno e a:

  • definire la road map della trasformazione
  • come fare trasformazione digitale
  • impostare i tempi di attivazione rispetto a un’analisi del business più disruptive
  • passare al vaglio le necessarie infrastrutture di supporto
  • testare i sistemi legacy per verificare la fattibilità dei nuovi business rispetto alle architetture esistenti
  • parametrare i criteri di sicurezza adeguati alla tipologia di sviluppo per garantire la massima qualità alla business continuity
  • creare nuovi modelli di business a partire dagli asset digitali esistenti

self disruption

Articolo 1 di 5