Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

Biomasse Italia

Un portale Web per gestire i contratti di acquisto delle biomasse

17 Nov 2011
Biomasse Italia, società attiva nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (biomasse solide), ha realizzato una piattaforma informatica Web che permette la gestione dei contratti di acquisto della biomassa e la tracciabilità del flusso di approvvigionamento.
Gli obblighi di legge
In conformità al Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del 2 marzo 2010, Biomasse Italia deve comprovare sia l’idoneità del materiale utilizzato (certificato come materia di scarto) sia l’area di provenienza definita in base alla distanza tra l’impianto e l’area di recupero di biomassa.

La soluzione adottata

La nuova piattaforma Web consente di definire il fabbisogno di materie prime per realizzare un piano di approvvigionamento che prevede un mix variabile di combustibile negli anni.
I fornitori partecipano attivamente alla definizione dei piani: infatti, circa 50 fornitori e subfornitori di Biomasse Italia – previa apposita adesione e formazione – inseriscono direttamente in un portale Web dati e documenti relativi alle aree di prelievo dei materiali, alle quantità, oltre alle informazioni anagrafiche del produttore.
Giulio Salerno, ICT Manager di Biomasse Italia, sottolinea che “siccome l’utilizzo di materiali provenienti da aree entro un raggio di 70 Km dall’impianto permette all’azienda di accedere agli incentivi governativi per la produzione di energia elettrica da biomasse, è ora possibile tracciare la filiera di approvvigionamento con informazioni precise relative all’idoneità della biomassa e alla distanza del luogo di provenienza dai due stabilimenti aziendali”.

La nuova piattaforma Web supporta anche la gestione dell’intera catena logistica e contiene le anagrafiche dei produttori di biomassa, dei fornitori e dei trasportatori, inclusi automezzi e autisti.

Inoltre, per ogni lotto di biomassa acquistato, il sistema memorizza e rende disponibili le informazioni relative alle aree di provenienza e ai contratti di acquisto.
Grazie al nuovo sistema, il management di Biomasse Italia può quindi visualizzare un quadro sinottico che riporta informazioni quali:
  • il consuntivo dei consumi di biomassa dell’ultimo anno
  • gli scostamenti con i budget già realizzati,
  • le scorte attualmente in magazzino
  • una tabella riepilogativa degli arrivi previsti nei dodici mesi successivi alla data attuale

Il tutto a favore di una completa tracciabilità della filiera di approvvigionamento, necessaria per la corretta applicazione del sistema di incentivazione governativo.

Inoltre, l’attuale pianificazione interna consente a Biomasse Italia di migliorare il flusso di approvvigionamento degli impianti, annullando di fatto il rischio di non avere sufficienti scorte in momenti di picco nella produzione di energia elettrica, o, in caso contrario, di avere eccessive scorte a magazzino.
L’attuale pianificazione delle consegne assicura un’equa disponibilità di biomassa nei diversi periodi dell’anno, garantendo la continuità nella produzione di energia elettrica.

Infine, il nuovo portale Web ha permesso di ridurre l’utilizzo di carta per la gestione dei rapporti con la supply chain, con una conseguente riduzione dei costi di stampa dei documenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
biomasse
F
fonti rinnovabili
S
Supply Chain

Articolo 1 di 5