Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

BeAware

Un progetto europeo basato su sensori per misurare i consumi energetici

21 Nov 2011

BeAware è un progetto di ricerca europeo, finanziato nell’ambito del settimo programma quadro, indirizzato alla consapevolezza dei consumi energetici residenziali. Obiettivo del progetto è investigare come la tecnologia (in particolare una rete di sensori wireless) possa contribuire a creare consapevolezza sui consumi energetici domestici ed educare l’utente alla loro riduzione. Il consorzio è composto da un panel di università e aziende attive nel settore dell’energia di Italia, Svezia e Finlandia.

Il progetto ha visto lo sviluppo di una rete di sensori per il monitoraggio dei consumi domestici e lo sviluppo di un’applicazione per l’educazione dell’utente e dell’intera famiglia. Tale applicazione, chiamata EnergyLife, è un vero e proprio gioco a livelli che offre la possibilità di competere sia intra che interfamiglia. I consumi, monitorati in real time a livello di singola apparecchiatura, sono consultabili dall’utente tramite interfaccia web sia da PC che da cellulare. Iniziato nel 2008 il progetto ha visto lo svolgimento di due piloti sul campo.

ll primo, svoltosi da maggio a settembre 2010, ha riguardato la validazione dell’applicazione EnergyLife su 8 famiglie, 4 italiane e 4 finlandesi, per un totale di 24 persone, mentre il secondo, svoltosi da gennaio ad aprile 2011, ha coinvolto 12 famiglie, 5 italiane, 5 svedesi e 2 finlandesi. L’architettura tecnologica sviluppata gestisce lo scambio di dati tra il dispositivo da controllare e l’utente, nonché la lettura dei dati dai sensori e la configurazione e il controllo di alcuni dispositivi, e si basa su 3 livelli. Il “Presentation Layer”, ovvero il livello che permette la comunicazione con l’utente, si basa su interfaccia web (PC e Mobile) e device sviluppati ad hoc, quali la torcia proiettore Watt-Lite Twist (nella foto).

Articolo 1 di 5