Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Aludesign

Aludesign: l’ERP evolve per supportare l’ampliamento dell’offerta di accessori per l’alpini

L’ERP evolve per supportare l’ampliamento dell’offerta di accessori per l’alpinismo e i lavori in altezza

01 Mag 2009
Aludesign produce connettori e accessori per l’alpinismo,
l’arrampicata e, più in generale, soccorso e lavori in
altezza in conto terzi, sia ai clienti finali, attraverso il
proprio marchio Climbing Technology. La sede si trova a Cisano
Bergamasco e nel 2008 ha fatturato 13 milioni di Euro, impiegando
circa 100 addetti. Aludesign rivolge la propria offerta sia a
rinomati marchi del settore, per i quali produce. Il lancio del
marchio è avvenuto nel 2006 per fronteggiare la competizione
proveniente da prodotti dell’Estremo Oriente sui prodotti
realizzati in conto terzi. In seguito alla creazione del nuovo
marchio, Aludesign ha sensibilmente ampliato la propria offerta,
abbracciando tutti gli accessori relativi al mondo
dell’alpinismo e dei lavori in altezza. I processi
produttivi di Aludesign sono certificati ISO 9001:2000 e
rispettano le direttive ambientali dell’Unione Europea.
L’ampliamento dell’offerta di Aludesign ha portato al
cambiamento progressivo nel mix di produzione, rendendo
inadeguato il precedente sistema di gestione degli ordini e della
produzione. E’ stato quindi necessario reingegnerizzare la
gestione del processo produttivo attraverso l’adozione di
strumenti in grado di gestire un ampio numero di codici di
prodotto, derivante dall’elevata personalizzazione
dell’offerta di Aludesign. Per questo motivo è stato
esteso l’utilizzo delle Applicazioni Contabili Gestionali
di IBM, già in uso presso l’azienda, con
l’introduzione del modulo per la Configurazione Tecnica del
Prodotto, grazie alla collaborazione con Citiemme, partner
IBM.
La precedente gestione dei codici di prodotto non era in grado di
gestire un numero elevato di dati ed il controllo
dell’avanzamento di produzione era affidato
all’esperienza degli operatori,attraverso l’utilizzo
di appunti cartacei e fogli di calcolo elettronici. Inoltre, per
ciascuna famiglia di prodotti il codice utilizzato era univoco e
non permetteva di distinguere tra le molteplici varianti. Il
nuovo sistema permette ora di gestire tutte le esigenze derivanti
dalle necessità di mercato. L’Ufficio Commerciale, in fase
di ricevimento dell’ordine da cliente, è in grado di
personalizzare la richiesta fino alla definizione automatica di
un codice prodotto finito specifico. Appoggiandosi ad apposite
distinte basi generiche, il sistema esplode, da questo codice, la
distinta base specifica, strutturata attorno alle specifiche
richieste dal cliente. A questo punto i dati vengono inviati ai
diversi stadi del processo produttivo e tenendo traccia delle
lavorazioni da effettuare esternamente. Infine, le ACG supportano
in modo integrato la pianificazione dei fabbisogni di
semilavorati e materie prime attraverso il modulo MRP, tenendo
conto delle giacenze, degli ordini in lavorazione e in
arrivo.
L’estensione del sistema gestionale di Aludesign ha
facilitato l’ampliamento del portafoglio prodotti e la
conseguente riorganizzazione della produzione. Il controllo sul
ciclo produttivo è migliorato ed ora è possibile tracciare
automaticamente i lotti di produzione e, conseguentemente, gli
ordini. Inoltre, l’implementazione del modulo MRP ha
consentito di semplificare la gestione delle materie prime.
Infatti, con l’ampliamento del portafoglio prodotti, sono
aumentati contestualmente i componenti ed i semilavorati in
ingresso al processo produttivo, causando problemi alla corretta
pianificazione dei riordini. Ora il sistema gestisce questa
attività calcolando automaticamente le quantità da riordinare.
Il sistema si è dimostrato flessibile, riuscendo a gestire
contemporaneamente due logiche produttive diverse, su commessa
per i prodotti realizzati in conto-terzi, a scorta per la linea
di prodotti propria.
Attualmente è allo studio la possibilità di ampliare
ulteriormente il sistema, introducendo la contabilità analitica.
Sarà così possibile monitorare la redditività delle diverse
linee di prodotto in funzione delle lavorazioni, interne ed
esterne, effettivamente effettuate. In tal modo il sistema
fornirà un ulteriore supporto decisionale al management di
Aludesign.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
erp

Articolo 1 di 5