Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Retail Supply Chain

Unieuro, un software per accentrare demand forecasting e riassortimento di tutti i canali

L’obiettivo è migliorare l’organizzazione dei processi di procurement in ottica omnicanale (negozi di proprietà, online e affiliati). «Il coordinamento del magazzino contribuirà a rendere più efficiente l’allocazione delle scorte, aumentando la soddisfazione dei clienti, e a ridurre l’obsolescenza abbattendo i costi», spiega il COO Luigi Fusco

20 Set 2017

redazione

Accentrare la previsione della domanda e l’approvvigionamento per tutti i canali – negozi fisici e online – per ridurre i costi di gestione scorte e i rischi di obsolescenza, e anche le mancate vendite, aumentando il grado di soddisfazione dei clienti. Questo in sintesi l’obiettivo che ha guidato in Unieuro l’adozione dei software Oracle Retail Demand Forecasting e Oracle Retail Allocation & Replenishment, annunciata con un comunicato stampa.

Quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, Unieuro è oggi il maggiore distributore omnicanale di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia per numero di negozi: la rete è composta da 479 punti vendita su tutto il territorio nazionale tra diretti (203) e affiliati (276), a cui si aggiungono la piattaforma digitale unieuro.it, e l’e-tailer Monclick. L’azienda ha sede a Forlì e un centro logistico accentrato a Piacenza, conta su uno staff di oltre 4300 dipendenti e ha registrato ricavi di oltre 1,6 miliardi di euro nell’esercizio chiuso a febbraio 2017.

L’obiettivo dell’adozione delle due soluzioni Oracle, precisa il comunicato, è migliorare l’organizzazione dei suoi processi centralizzati di approvvigionamento allo scopo di supportare il riassortimento omnicanale, con riferimento ai canali DOS (Directly Operated Stores, cioè la rete di negozi di proprietà), online e degli affiliati. Questa iniziativa consentirà a Unieuro di cogliere al meglio e in ottica omnicanale le opportunità di contenere le scorte, ridurre l’obsolescenza e razionalizzare i costi organizzativi. La supply chain infatti fornirà finalmente la necessaria visibilità sulla domanda proveniente da tutti i punti di contatto col cliente, e consentirà di coordinare efficacemente le forniture, ridurre le vendite mancate e incrementare il grado di soddisfazione dei clienti.

«Validità della scelta confermata dai commenti dei clienti»

«Oracle Retail fornisce un approccio unificato al riassortimento per i prodotti con un ciclo di vita breve, che comprende previsioni attribute-based – dichiara nel comunicato Luigi Fusco, COO di Unieuro SpA -. Siamo convinti che il coordinamento ottimizzato del magazzino per tutti i canali contribuirà a migliorare la nostra efficienza di allocazione delle scorte, incrementando la soddisfazione dei clienti, oltre a ridurre l’obsolescenza abbattendo i costi».

«Abbiamo sperimentato gli applicativi utilizzando i nostri dati, Oracle Retail ha ottenuto la nostra fiducia e abbiamo deciso di proseguire con il progetto. La validità della nostra scelta è stata confermata dall’analisi dei commenti dei nostri clienti nei settori elettronica di consumo ed elettrodomestici», aggiunge nel comunicato Luca Girotti, IT Director di Unieuro, che cita Sopra Steria come partner Oracle coinvolto nel progetto («ci ha aiutati a valutare le offerte presenti sul mercato e a optare, infine, per la soluzione Oracle Retail»).

«I retailer come Unieuro possono posizionare proattivamente le scorte nel giusto luogo e nella giusta quantità tramite algoritmi analitici pensati per massimizzare precisione e visibilità. Proprio questa visibilità offerta dalla nuova organizzazione degli approvvigionamenti aiuterà Unieuro a fidelizzare i consumatori con una migliore allocazione dello stock indipendentemente dai canali utilizzati per gli acquisti», afferma nel comunicato Ray Carlin, Senior Vice President e General Manager di Oracle Retail.

Articolo 1 di 5