Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dalle aziende

RFP collaborative e algoritmi di ottimizzazione: come acquistare meglio servizi di Trasporto e Logistica

Per affrontare la complessità che caratterizza gli acquisti di servizi di Trasporto e Logistica sono disponibili tecnologie “Category Specific”, modellate sulle loro peculiarità. A raccontarlo Matteo Marino, Account Director di BravoSolution

18 Lug 2016

Redazione

Per molte aziende i servizi di Trasporto e Logistica sono una categoria di acquisto business-critical, sia per gli alti volumi di spesa in gioco, sia per l’incidenza diretta sulla “qualità globale” del prodotto o servizio offerti al mercato.

Il tema è stato oggetto di un Tavolo di Lavoro con alcuni Manager della Logistica di primarie realtà italiane, in diversi settori. Il dibattito è stato guidato da Matteo Marino, Account Director di BravoSolution, azienda che vanta oltre 2000 progetti di ottimizzazione di acquisti di trasporto e logistica, sviluppati per decine di clienti nel mondo, per un volume di spesa di  oltre 10 miliardi di Euro.

Il tavolo ha evidenziato alcune criticità tipiche di questo ambito di acquisto quali ad esempio:

  • fabbisogni tipicamente complessi e con molte variabili
  • mercati di fornitura frammentati
  • modelli di pricing dei fornitori articolati e difficili da comparare
  • tempistiche sempre più compresse

«Per affrontare la complessità che caratterizza gli acquisti di Trasporto e Logistica sono disponibili tecnologie “Category Specific”, modellate sulle peculiarità di questo ambito di spesa», spiega Matteo Marino. «Le soluzioni più evolute favoriscono un approccio collaborativo con i mercati di fornitura, consentendo loro di proporre ‘soluzioni’ e non solo ‘offerte’. I fornitori hanno, ad esempio, la possibilità personalizzare i pacchetti di offerta, attraverso sconti condizionali o strutture di prezzo specifiche per modalità, o di offrire alternative di servizio/tipo e mezzo in ottica win-win».

«I grandi volumi di dati raccolti, anche se disomogenei e con elevato livello di dettaglio, vengono poi resi fruibili grazie ad algoritmi avanzati di ottimizzazione, che consentono la  generazione di scenari “what if.” di agevole comparazione per i buyer, favorendo processi decisionali davvero informati», conclude Marino.

Per saperne di più scarica gratuitamente l’approfondimento di Matteo Marino : “La nuova frontiera per l’acquisto ottimizzato di trasporti e logistica” >>

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5