Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

sponsored story

Procurement digitale, gli scenari tecnologici per il 2018

Il vero driver di cambiamento per le aziende sarà l’Intelligenza Artificiale, che condizionerà significativamente l’area del Procurement predittivo. «Gli Acquisti entrano in una nuova era in cui la loro attività non sarà più limitata all’applicazione di una strategia definita a monte dalla direzione generale», sottolinea Sergio Perego, Country Manager Italia di SynerTrade

31 Ott 2017

Sergio Perego, Country Manager per l’Italia di SynerTradeCome la tecnologia sta progredendo oggi in ambito Procurement? È cosa sta succedendo rispetto ai temi dell’Intelligenza Artificiale, dei Robot, e in generale in rapporto a tutte le innovazioni che stanno scendendo in campo? Di questo e molto altro ha parlato, in veste di relatore, Sergio Perego, Country Manager Italia di SynerTrade, in occasione del convengo Procurement 2017, organizzato a Roma da Global Symposium. L’evento è stato l’occasione di confronto con i palyer e le aziende che hanno implementato con successo progetti in ambito Procurement, sia a livello nazionale che internazionale.

Ma cosa sta davvero accadendo oggi? Secondo Gartner – la multinazionale che opera nel campo della consulenza strategica, ricerca e analisi in ambito Information Technology – entro il 2019 il 20% delle persone che attualmente utilizzano lo smartphone lo faranno attraverso un assistente virtuale.

SynerTrade ha tracciato, grazie alla sua esperienza sul campo, i principali trend tecnologici e strategici che interesseranno il 2018:

1. Intelligent Apps and Analitycs:

Tra pochi anni quasi tutte le applicazioni e i servizi avranno un’Intelligenza Artificiale “embedded” a tutti i livelli, che condizionerà positivamente gli acquisiti in azienda, in particolare nell’area del Procurement Predittivo. Questa veloce evoluzione ha messo in discussione gli attuali sistemi e l’introduzione dell’AI è diventata l’obiettivo primario di tutte le nuove generazioni di software e servizi (compresi gli ERP) che stanno cercando di aggiungere valore al loro business.

2. Conversational Platform:

Il progresso tecnologico in atto nel campo della Digital Transformation, dell’Intelligenza Artificiale e della robotizzazione sta trasformando interi settori industriali e aree di applicazione. Queste tecnologie hanno cambiato il modo di approcciare il business. I Social Network o le applicazioni, quali Siri o Google, ad esempio hanno cambiato profondamente il modo in cui le persone e le aziende comunicano tra loro, e ciò si è tradotto in una vera rivoluzione nella gestione dei rapporti commerciali, che ha toccato anche l’ambito degli Acquisti introducendo un approccio più collaborativo nelle relazioni con i fornitori.

Nel 2020 le domande dei fornitori cresceranno sempre più, e le piattaforme saranno più interattive e consentiranno di colloquiare in modo semplice e veloce con fornitori e utenti interni all’azienda.

3. Event-Driven Model:

Le aziende si affidano sempre più a modelli event-driven, ovvero modelli esperienziali, che si alimentano attraverso la capacità di autoapprendimento dei moderni software. Cresce il numero di aziende che stanno affidando alla potenza del “machine learning” l’evoluzione delle proprie applicazioni, perché siano sempre più vicine ai reali bisogni dell’utente: è la dinamica che spinge verso il “Procurement predittivo”. La nascita del “Procurement predittivo” permette agli acquisti di entrare in una nuova era in cui la loro attività non sarà più limitata all’applicazione di una strategia definita a monte della direzione generale ma sarà in grado di capitalizzare i risultati dell’applicazione dell’Intelligenza Artificiale per avere dati guida sulle strategie vincenti.

SynerTrade, azienda globale nota per le soluzioni di Procurement, ha sviluppato la nuova versione della piattaforma basandosi proprio su queste nuove tecnologie, per supportare le attività quotidiane dei buyer. E per essere all’avanguardia riguardo all’argomento “Intelligenza Artificiale”, l’azienda ha previsto nella piattaforma Accelerate nuove funzionalità quali: Intelligent Data Harmonization, Intelligent Business Alerts, Chat Bots, Predictive Procurement.

Entrando nello specifico:

· Intelligent Data Harmonization è la funzionalità capace di riconciliare linee di Ordini e di Fatture attraverso il 3 way match.

· Intelligent Business Alerts analizza elementi come informazioni recuperate dai sistemi di logistica, opportunità sul mercato delle commodity, cambiamenti nei mondi della Fornitura o della domanda di mercato basandosi su complessi algoritmi e al continuo apprendimento automatico; tutto ciò è possibile grazie ad un approccio basato su reti neurali. In seguito, avvisa il buyer riguardo specifiche azioni da intraprendere. Tali suggerimenti possono essere di diversa natura: dalla proposta di audit o misurazioni di miglioramento da effettuare su fornitori, fino a suggerire modifiche alle strategie di sourcing velocizzando o rallentando alcune trattative, o unire due topics in un unico procedimento di gara.

· Chat Bots è un vero e proprio strumento attivo di comunicazione. Si tratta di un’applicazione che permetterà di avere un “Assistente Virtuale” per aiutare a velocizzare i processi business trasferendo linguaggi naturali nelle azioni dei sistemi e anche un “Assistente di supporto” per aiutare il nuovo utente a trovare facilmente la strada nel sistema e ad avere un aiuto in un qualsiasi momento. Ad esempio, l’applicazione “Requisition Bot” aiuta i buyer nei loro compiti quotidiani di gestione delle richieste, grazie alla chat integrata presente nella soluzione. “HelpDesk Bot” consente agli utenti di avere un supporto molto facile nell’utilizzo della soluzione Accelerate. I bot lavorano su un potente motore di Intelligenza Artificiale, che integra molti algoritmi standard con capacità di comprensione tipica dell’Intelligenza Artificiale.

· Predictive Procurement è un’applicazione che permetterà di avere un’analisi predittiva degli eventi. Gli acquisti possono contare su funzioni che porteranno concreti benefici nell’efficienza e nelle prestazioni. Stiamo parlando dell’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per automatizzare attività time-consuming e di basso valore, che comporta la riduzione dei carichi di lavoro delle persone dell’Ufficio Acquisti, consentendo loro di concentrarsi sulle attività a valore aggiunto.

Si può concludere che gli acquisti possono guardare all’Intelligenza Artificiale ed ai robot come tecnologie che consentiranno di liberare energie finora dedicate ad attività a basso valore aggiunto, per concentrare gli sforzi sulla collaborazione con i fornitori e per razionalizzare le spese.

Articolo 1 di 5