Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La gara

HNSciCloud, la scienza chiede aiuto ai provider commerciali per un hybrid-Cloud a prova di Big data

Un bando da 5,3 milioni di euro per la realizzazione di una piattaforma paneuropea a cui potranno accedere anche organizzazioni private. Così cambia il procurement nel mondo della ricerca

07 Set 2016

redazione

Un bando che potrebbe rivoluzionare il modo in cui il mondo della ricerca accede all’offerta di servizi innovativi, con l’inaugurazione di un nuovo mercato per i Cloud provider commerciali. Si tratta della gara lanciata a luglio da Helix Nebula – The Science Cloud (HNSciCloud) per l’implementazione di un’innovativa piattaforma hybrid-Cloud europea capace di supportare i workflow scientifici che richiedono un elevato numero di risorse computazionali o che affrontano il problema della gestione dei big data.

Il bando pre-commerciale (maggiori informazioni disponibili qui) ha un valore di 5,3 milioni di euro e copre lo sviluppo di servizi R&D inerenti a design, sviluppo e testing, tramite una fase pilota, della nuova piattaforma. Il progetto è funzionale all’offerta di una combinazione di servizi Cloud a livello Infrastructure as a Service (IaaS), integrati in un ambiente che sia in grado di supportare il completo ciclo di vita dei diversi workflow scientifici. Durante la fase pilota, la nuova piattaforma sarà in grado di offrire servizi on-demand a scienziati, ricercatori e ingegneri di ogni parte del mondo che lavorano nei settori dell’high-energy physics, astronomia, life science (inclusa la ricerca biomedica), e photon/neutron science.

HNSciCloud è finanziato da dieci tra i più prestigiosi istituti di ricerca del Vecchio continente e dalla Commissione Europea. I dati prodotti dagli attori coinvolti nella fase pilota verranno resi disponibili sulla piattaforma e saranno quindi saranno accessibili a ogni organizzazione che ne sia interessata. Un aspetto particolarmente interessate per il settore privato, che avrà l’opportunità di creare nuovo business utilizzando i dati disponibili. Dal successo di questo appalto pre-commerciale dipende quindi la possibilità del progetto di andare incontro alle direttive del Digital Single Market relative al set up di una European Cloud Initiative .

Nel corso della giornata di oggi, al Tender Information Day ospitato dal CERN di Ginevra, i responsabili del progetto forniranno ulteriori delucidazioni sul funzionamento del bando. La deadline per accedere ai documenti per la richiesta d’accesso alla gara è il 19 settembre.

HNSciCloud, la scienza chiede aiuto ai provider commerciali per un hybrid-Cloud a prova di Big data

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 3