Conto alla rovescia

Expo, presentata piattaforma business per le Pmi

Mancano meno di 360 giorni all’avvio dell’Expo. E se da una parte alla società che organizza l’evento mancano ancora circa 120 milioni di fondi in bilancio che dovevano arrivare da Provincia e Camera di commercio, dall’altra fervono i lavori sul sito epositivo e si svongono le prime resentazioni di inziative legate all’evento

09 Mag 2014

Luigi Ferro

Dopo il concerto milanese che ha segnato la partenza del conto alla rovescia a un anno dall’evento, la Camera di commercio e la sua azienda speciale per l’internazionalizzazione Promos hanno presentato “Expo incontra le imprese”, un progetto dedicato alle Pmi al quale contribuiscono anche il ministero delle Politiche Agricole, Fiera Milano e PwC che avranno il coordinamento operativo dell’organizzazione e realizzazione della piattaforma.

“Expo incontra le imprese” si propone di mettere in contatto imprese e
realtà produttive del food Made in Italy con le aziende, le istituzioni e gli investitori dei Paesi partecipanti a Expo per stabilire rapporti economici (dalla ricerca di sbocchi sui mercati internazionali e controparti estere, alla ricerca di fornitori o compratori in Italia).

Per dar vita a questo incrocio tra domanda e offerta sarà creato un portale per la registrazione dei soggetti interessati, la pianificazione e realizzazione degli incontri in occasione dell’Esposizione Universale.

La prima interfaccia nell’attivazione dei contatti con le controparti estere saranno i Commissari Generali dei Paesi partecipanti a Expo.

Il governo, ha spiegato il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, promette un forte impegno perché nei prossimi cinque anni le esportazioni possano crescere del 50% e per far nascere 50.000 nuove imprese. “In questo contesto sarà decisiva Expo 2015. E iniziative come “Expo incontra le imprese” danno il senso dell’importanza dell’evento di Milano, perché la connessione tra offerta italiana e domanda internazionale sarà un tassello decisivo per questo settore in continua crescita”.

Secondo un’indagine della Camera di commercio e di Expo l’indotto previsto per la manifestazione è di 24 miliardi con 190mila le unità di lavoro aggiuntive create nel periodo 2012-2020.

Il nuovo portale si inserisce nell’ambito di altre iniziative che puntano su Expo per aiutare le Pmi. La più importnate di queste è sicuramente il progetto E015-Digital Ecosystem che offre a imprese, enti pubblici, le associazioni e altri soggetti pubblici e privati che operano sul territorio la possibilità di fare sistema, creare nuove relazioni e collaborare approfittando delle molteplici opportunità create dall’evento milanese.
E015 è un ambiente digitale che consente di far parlare tra loro i sistemi informatici di attori pubblici e privati che operano sul territorio in molteplici settori: trasporti, accoglienza, turismo, cultura, spettacolo. Grazie a E015 chi sviluppa un sistema informatico (sito web, applicazione per smartphone, totem multimediale) è in grado, sulla base di standard tecnologici condivisi e di regole di collaborazione comuni, di usare dati e servizi offerti da altri attori e di proporre i propri contenuti e servizi a chiunque sia interessato a utilizzarli.

Expo, presentata piattaforma business per le Pmi

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2