Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OSSERVATORI DIGITAL INNOVATION

Hacker, cracker, black hat: cosa vogliono i criminali informatici e perché siamo tutti a rischio

Troppo spesso, quando si parla di sicurezza informatica, il sentimento dominante è quello dell’atarassia. Quasi non ci riguardasse. La minaccia, invece, è crescente

07 Lug 2016

Troppo spesso, quando si parla di sicurezza informatica, il sentimento dominante è quello dell’atarassia. Quasi non ci riguardasse. La minaccia, invece, è crescente. E i risultati sono sempre più drammatici: dai temibili ransomware (i malware che sequestrano i dati e chiedono un riscatto per lo sblocco), agli attacchi di cyber-terrorismo alle infrastrutture critiche, passando attraverso la versione moderna del “tradizionale” spionaggio industriale.

Questo Webinar vuole essere di una prima descrizione del tema, rivolta a chi non si occupa di sicurezza informatica in modo professionale. L’obiettivo finale è quello di contribuire a migliorare la sicurezza complessiva dell’organizzazione, sviluppando una maggiore consapevolezza di questo tema.

A chi si rivolge

Il Webinar sarà tenuto da Mauro Cicognini* e si rivolge a chiunque in azienda utilizzi l’informatica, ma che normalmente non si occupa di sicurezza informatica in modo strutturato.

*Mauro Cicognini. Si occupa da anni di sicurezza delle informazioni in rete e ha rivestito varie posizioni nel settore per aziende nazionali ed internazionali.Collabora dal 2006 con il Clusit dove siede nel Comitato Direttivo e nel Comitato Tecnico Scientifico; per Clusit ha tenuto sessioni sulla Business Continuity, sugli aspetti di sicurezza dell’RFID, sulla sicurezza fisica, sull’accesso protetto ai dati.

Per maggiori informazioni e per iscriversi, cliccare qui.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cybersecurity
N
normative
Hacker, cracker, black hat: cosa vogliono i criminali informatici e perché siamo tutti a rischio

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3