Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Sponsored Story

Epson in Italia, svolta green: con l’inkjet meno 58 mila tonnellate di CO2 in 4 anni

Una “svolta” eco-friendly, quella del colosso giapponese dell’elettronica di consumo, che ha reso possibili, in ottica presente e futura, importanti progressi circa la riduzione dei consumi energetici nelle sue sedi europee e presso le aziende clienti. I dati del report sulla sostenibilità intitolato “The Green Choice”

24 Lug 2018

Secondo Epson, in 4 anni le aziende italiane diminuiranno le emissioni di CO2 di 58 milioni di tonnellate con un risparmio economico di 29,4 milioni di euro. Sono i dati diffusi dal colosso giapponese dell’elettronica di consumo con il report sulla sostenibilità intitolato “The Green Choice”. Una “svolta” eco-friendly, che avrebbe reso possibili a Epson, in ottica presente e futura, importanti progressi circa la riduzione dei consumi energetici nelle sue sedi europee e presso le aziende clienti.

Il documento sottolinea l’impegno di Epson Europe in materia di responsabilità sociale di impresa: dal nuovo approccio alla supply chain e ai processi produttivi interni, allo sviluppo di prodotti e macchine eco-sostenibili per consentire agli utilizzatori finali, privati ma soprattutto aziende, di diminuire l’impatto ambientale dei processi.

Solo con il passaggio dalla tecnologia laser a quella a getto di inchiostro (inkjet), tra 4 anni le aziende europee che utilizzano stampanti Epson saranno in grado di risparmiare fino a 176 milioni sulla bolletta energetica (di cui quasi 30 milioni solo in Italia) e di ridurre di circa 333 mila tonnellate (58 nel nostro Paese) le emissioni di diossido di carbonio, più noto come anidride carbonica, considerato il principale gas serra nell’atmosfera terrestre.

Vantaggi ambientali che l’azienda giapponese ha quantificato in numeri e che TÜV Rheinland, noto ente internazionale, ha certificato. In particolare, il report ha considerato i dati relativi alle stampanti inkjet vendute tra il 2016 e il 2017 e le prospettive di risparmio sia energetico che economico associate al loro utilizzo in un periodo medio di 4 anni. Entro il 2050, inoltre, Epson vuole ridurre del 90% le emissioni di anidride carbonica durante il ciclo di vita di tutti i suoi prodotti e servizi, grazie soprattutto al continuo sviluppo della tecnologia a getto d’inchiostro, che rispetto al laser produce il 92% in meno di diossido di carbonio, consuma il 96% in meno di energia e riduce i rifiuti del 99%.

Epson ha messo in commercio diversi modelli di stampante, sia per utilizzo domestico che aziendale, che permettono di ricaricare le cartucce d’inchiostro (le cartucce esaurite sono considerate tra i rifiuti più pericolosi per la natura). Tutti gli utilizzatori attenti all’ambiente possono anche scegliere cartucce compatibili Epson, ricaricabili o rigenerabili, in modo da limitare la dispersione di contenitori esauriti nell’ambiente e contribuire alla diminuzione del tasso d’inquinamento.

Nonostante le grandi case produttrici non sponsorizzino questa soluzione, vista la politica commerciale improntata alla vendita a prezzo di fabbrica delle stampanti ottimizzando poi i profitti con prodotti di consumo più acquistati (le cartucce, appunto), quello delle cartucce compatibili è un mercato florido, con numerosi e-commerce che propongono prodotti compatibili con lo stesso livello qualitativo degli originali. Anche per quanto riguarda il fattore economico, la scelta di cartucce compatibili con le stampanti Epson rappresenta un notevole risparmio, visto che arrivano a costare la metà di quelle quelle originali.

Kazuyoshi Yamamoto

Presidente di Epson Europe

«Il nostro obiettivo», da detto Kazuyoshi Yamamoto, presidente di Epson Europe, «è offrire alle aziende in Europa una scelta chiaramente eco-sostenibile per i prodotti che utilizzano. Tutti i giorni gli utenti chiedono una tecnologia meno dannosa per l’ambiente, che sia anche conveniente ed efficiente. Ed è proprio questa la tecnologia che offriamo. Il risultato ottenuto, insieme ai benefici cumulativi, è merito delle aziende clienti che hanno scelto di passare dalle stampanti laser alla tecnologia inkjet».

Il report “The Green Choice” verrà pubblicato tutti gli anni per misurare e divulgare i risultati raggiunti da Epson.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

Kazuyoshi Yamamoto

Aziende

E
Epson

Approfondimenti

E
emissioni
G
green
R
risparmi
S
stampanti

Articolo 1 di 4