applicazioni

Fattura elettronica obbligatoria, l’accordo tra InfoCert e Oracle

Con l’integrazione del servizio Legalinvoice PA Enterprise dell’autorità di certificazione nei prodotti software del fornitore californiano, nasce una soluzione che semplifica e ottimizza i processi, per un forte passo in avanti nella digitalizzazione

17 Mar 2015

Redazione

InfoCert, una delle maggiori Certification Authority a livello europeo per la firma digitale, ha siglato un accordo con Oracle Italia per l’integrazione del proprio servizio Legalinvoice PA Enterprise con la piattaforma Fusion Middleware e i sistemi gestionali E-Business Suite e JD Edwards del fornitore software californiano.

«Nei tre mesi successivi alla scadenza del 6 giugno, per la fatturazione elettronica obbligatoria alla PA, c’è stato un gran fermento di player che si sono affacciati e poi sono scomparsi da questo mercato», osserva Claudio Scaramelli, Direttore Vendite Top Clients di InfoCert. «Per noi questo transitorio ha favorito la forte crescita del portafoglio clienti, che ha raggiunto quota 15.000: se ne aggiunge circa un centinaio al giorno. Di conseguenza aumenta anche il numero medio di fatture prodotte in un mese: ora sono 25.000».

La soluzione di InfoCert consente la gestione dei processi di fatturazione elettronica e del dialogo con il sistema di intescambio di Sogei, supporta la fatturazione sia attiva che passiva, e fornisce i servizi di Firma Digitale, di Posta Elettronica Certificata e di Conservazione Digitale a norma, obbligatoria per la FatturaPA, per cui InfoCert ha ricevuto recentemente l’accreditamento come conservatore presso l’Agenzia per l’Italia Digitale.

WEBINAR
Gestione documentale digitale di ultima generazione: opportunità e benefici
Dematerializzazione

«Nel momento in cui abbiamo sviluppato la soluzione di fatturazione elettronica – sottolinea Scaramelli -, ci siamo chiesti come potevamo semplificare il processo di integrazione da parte dei clienti, soprattutto coloro che avevano già un sistema ERP». E proprio in questo quadro rientra l’accordo raggiunto con Oracle, volto a favorire un’integrazione “nativa” della soluzione InfoCert nella piattaforma middleware e nei sistemi gestionali del fornitore californiano, attraverso i workflow applicativi e tutta la sua famiglia di soluzioni, per semplificare e ottimizzare i processi.

Secondo Mauro Cimatti, Direttore Vendite Oracle Fusion Middleware di Oracle Italia, «l’accordo con InfoCert facilita l’adozione in Italia della fatturazione elettronica, che rappresenta un significativo passo in avanti verso la digitalizzazione dei processi. Oracle Fusion Middleware è la piattaforma Cloud per la digitalizzazione che rappresenta sempre di più un punto di riferimento per i sistemi informativi aziendali, allo stesso tempo le Oracle Applications si stanno diffondendo nel mercato italiano, pertanto contiamo di dare un forte contributo alla realizzazione di questo progetto».

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Fattura elettronica obbligatoria, l’accordo tra InfoCert e Oracle

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2