Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

VIDEO

#TerrazzaCloud2, non c’è un #Cloud uguale per tutti

Una discussione serrata, un confronto aperto con i massimi esperti italiani in materia di #Cloud insegnato ma anche portato nelle imprese. #TerrazzaCloud2, progetto multimediale sviluppato da Digital4TRade in collaborazione con Macro Web Media CED, è stata tutto questo e molto altro ancora

22 Set 2016

Redazione

Il cloud è sempre più presente nella vita delle aziende italiane, che utilizzano sempre di più questa tecnologia anche per le applicazioni business critical. Ma il cloud non è certo una ricetta unica che può essere indistintamente applicate ad aziende di tutti i settori e le dimensioni. Non a caso si distingue tra cloud pubblico, privato e ibrido. Inoltre, non stiamo certo parlando di una tecnologia sempre ferma e uguale a sé stessa, quanto piuttosto, di un paradigma in continua evoluzione. Anche per l’influenza di fattori non squisitamente tecnologici, come normative, contrattualistica, ecc. Di tutto questo si è parlato in occasione di #TerrazzaCloud2, il progetto multimediale sviluppato da Digital4TRade in collaborazione con Macro Web Media CED. Una discussione serrata, un confronto aperto con i massimi esperti italiani in materia di #Cloud insegnato ma anche portato nelle imprese. Tra questi Stefano Mainetti, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service del Politecnico di Milano, Furio Galli, CIO di Cambielli Edilfriuli e Alberto Riva, CIO di LMS.

#TerrazzaCloud2, non c’è un #Cloud uguale per tutti

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 3