Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Ricerche

Sistemi informativi, oggi il vantaggio competitivo si chiama “Business Agility”

Rinnovando il software installato in azienda, le imprese possono potenziare le performance del business, abbreviare il time-to-market e incrementare i ricavi. E anche la grande maggioranza degli imprenditori riconosce che il successo della propria azienda è legato a un’infrastruttura tecnologica costantemente al passo con i tempi. Lo studio commissionato da CA Technologies a Forrester Consulting

21 Lug 2014

Redazione

La modernizzazione del software consente alle imprese di conseguire un vantaggio competitivo sulla concorrenza. A fare la differenza è il legame tra agilità e velocità di sviluppo, redditività e crescita dell’azienda.

Questo emerge da un recente studio commissionato da CA Technologies a Forrester Consulting, intitolato “Enterprise Software Modernization and Business Performance”.

Oggi risulta fondamentale avere un parco informatico sempre aggornato e tenere il passo con l’evolversi delle esigenze del business e con il mutare delle opportunità di mercato, per accelerare i cicli di sviluppo e di lancio dei prodotti sul mercato, ridurre i costi di manutenzione, migliorare la performance del business e incrementare i ricavi così da conquistare, soddisfare e fidelizzare i propri clienti.

«Lo studio suggerisce che la cosiddetta ‘business agility’ costituisce la nuova fonte di valore aggiunto per l’azienda», ha affermato Sid Kumar, Vice President e responsabile del gruppo Customer Lifecycle Solutions di CA Technologies. «Nell’economia delle applicazioni, le imprese dotate di flessibilità nel lungo periodo sapranno reagire dinamicamente al mutare delle esigenze dei clienti, portandosi a casa risultati positivi».

E infatti la grande maggioranza degli imprenditori riconosce che il successo della propria azienda è legato anche a un’infrastruttura tecnologica costantemente al passo con i tempi e a un’adeguata pianificazione strategica verso nuove innovazioni. Ma i livelli di modernizzazione del software sono ancora più bassi del previsto, attorno a una media del 30-36%, e le percentuali di software aggiornato alle ultime versioni disponibili sul mercato risultano decisamente superiori alla valutazione fornita dagli stessi in merito al livello di modernizzazione del parco software.

Laddove le aziende hanno dichiarato di avere alti tassi di modernizzazione, i cicli di sviluppo di prodotti e applicazioni sono più rapidi, con un andamento direttamente proporzionale. Le aziende che mostrano ritmi più veloci di crescita presentano cicli di prodotto mediamente del 35% più brevi delle omologhe più lente. Allo stesso modo, le aziende caratterizzate da una crescita più rapida presentano cicli di sviluppo delle applicazioni informatiche del 29% più corti rispetto alle imprese più lente.

Articolo 1 di 5