Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Eventi

Red Hat Open Source Day, un duplice appuntamento di successo

Le due tappe italiane hanno registrato la partecipazione di oltre 2800 persone, che hanno toccato con mano le potenzialità del software libero

06 Dic 2016

Redazione

Successo significativo per le due tappe italiane del Red Hat Open Source Day, il convegno sulle soluzioni Open Source, sugli sviluppi futuri e sui vantaggi apportati dal loro utilizzo.Gli appuntamenti di Milano e Roma hanno registrato oltre 2.800 partecipanti totali, 35 partner presenti, 7 casi utente presentati, oltre 40 sessioni tecniche. L’obiettivo dell’appuntamento è stato quello di dimostrare come l’open source rivesta un ruolo sempre più strategico nello scenario economico globale, utilizzato per affrontare in modo efficace e innovativo temi critici per il business, quali la trasformazione digitale, la riorganizzazione dei servizi ed il passaggio al cloud.

In particolare, il fornitore ha offerto una panoramica sull’adozione delle soluzioni Open Source in Italia, andando ad analizzarne le possibili applicazioni, comprese indicazioni e best practice sulle modalità per massimizzare il valore delle attività condotte in tema di cloud, mobile, IoT, social, big e open data.

«Il grande successo di questi nostri eventi conferma sul campo quanto gli analisti vanno dicendo ormai da tempo, ovvero che l’open source sarà chiamato a ricoprire un ruolo fondamentale nell’evoluzione della moderna economia globale», spiega Gianni Anguilletti, Country Manager di Red Hat Italia.
«È importante sottolineare che non stiamo parlando solamente di una tecnologia, ma di un approccio prima di tutto organizzativo, che permette di stimolare l’innovazione e di aprirsi al futuro. Senza un approccio open non può esistere reale innovazione.»

Articolo 1 di 5