Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Business Case

Permasteelisa

Gestione documentale avanzata per condividere informazioni sensibili in modo sicuro e gestire i flussi delle informazioni di progetto

12 Ott 2010

La moderna area di Ricerca&Sviluppo di Permasteelisa – fucina delle idee, del design e dei nuovi concept del Gruppo internazionale – aveva la necessità di poter scambiare informazioni e documenti in modo sicuro con i diversi uffici nel mondo, con le università dove sono attivi progetti di collaborazione e con i clienti. Infatti, la società, operante nel settore della progettazione, produzione e posa in opera di facciate continue e rivestimenti architettonici per edifici ha in Italia il proprio quartier generale e sedi in Germania, Olanda, Stati Uniti, Singapore, Cina, Hong Kong e Thailandia.


Siccome la sicurezza costituisce un vincolo per evitare una distribuzione non esatta dei documenti, l’area Sistemi Informativi dell’azienda ha scelto di adottare Adobe LiveCycle ES: una soluzione integrata che consente di organizzare e uniformare il flusso dei documenti con una particolare attenzione alle policy, ai livelli di accesso e di condivisione delle informazioni che si integra in modo facile ed immediato con la modalità di lavoro aziendale.


Ogni mese partono dall’area Ricerca&Sviluppo circa dieci progetti che comprendono manuali di qualche migliaio di pagine, immagini, ed informazioni tecniche relative ai processi spesso divisi per fasi. Ogni membro dell’area aggiunge a tali progetti le policy di sicurezza: le informazioni, in tal modo, circolano ai diversi destinatari nel mondo redatti e protetti in modo da poter essere aperti, letti e modificati solo rispettando le policy di sicurezza scelte dall’azienda stessa. Viene utilizzato anche il modulo Content Services, un repository per la documentazione e i progetti da condividere, oltre al modulo PDF Generator 3D che, attraverso l’integrazione con il client di posta elettronica, permette la presentazione dei documenti a terzi. Oltre ad assicurare un grado di protezione tale da ridurre in modo consistente il rischio di spionaggio industriale, tale soluzione ha facilitato e migliorato il lavoro interno. Tutte le informazioni vengono gestite seguendo una logica comune: una forte omogeneizzazione ha permesso a tutti gli utenti di godere del medesimo livello di servizio.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
gestione documentale
S
supplychain

Articolo 1 di 5