Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Rivedi il webcast

Non chiamateli Big Data: sono solo informazioni, ma più smart

Rivedere questo webinar può dare indicazioni preziose su come sfruttare i dati provenienti da una pluralità di fonti diverse su internet per generare una capacità di risposta in tempo reale, e integrare tutti i canali di servizio e di relazione. Ne parlano gli specialisti di Big Data Alessandro Piva (Politecnico di Milano), ed Enrico Salvatori (Hewlett-Packard Enterprise)

05 Gen 2016

Crescono i flussi informativi da gestire e da capire: Internet sta diventando un ecosistema di dati multimediali e multicanali che, per essere proficuamente compresi, richiedono strumenti di nuova generazione. Perché il problema non è mai la quantità ma la qualità.

  • Vorresti sviluppare un nuovo e più lungimirante approccio all’analisi dei Big Data per migliorare la governance delle informazioni?

  • Vorresti essere in grado di anticipare la domanda per generare una capacità di risposta in tempo reale?

  • Vorresti smettere di lavorare su intuizioni ed essere in grado di integrare qualsiasi canale di servizio e di relazione?

Obiettivo del Webinar è mettere in luce come il Big Data Management consenta di comprendere i dati che transitano sulla Rete e che provengono da una pluralità di fonti diverse per trasformarli in azioni strategiche a supporto del business.

Ne abbiamo parlato con Alessandro Piva, responsabile della Ricerca Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence del Politecnico di Milano, e con Enrico Salvatori, Big Data Business Consultant di Hewlett-Packard Enterprise. L’incontro è stato moderato da Alessandra Zamarra, giornalista di Digital4Executive.

RIVEDI IL WEBINAR

PARTNER

Articolo 1 di 5