Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

sponsored story

Nolan: un marchio di eccellenza, una Collaboration innovativa

Sono oltre cinquanta i gruppi di lavoro collaborativi fra settori e uffici diversi già introdotti in azienda da Nolan Group con una soluzione Top Consult. La Collaborazione è sempre in pole-position nell’evoluzione delle applicazioni di business: a confermarlo i risultati della ricerca 2017 dell’Osservatorio Enterprise Application Governance del Politecnico di Milano

29 Nov 2017

Nolan – il noto gruppo industriale bergamasco che produce caschi di fascia alta per motociclisti e li esporta in tutto il mondo, dall’Europa agli USA, fino al Giappone – costituisce una vera e propria eccellenza internazionale. Già da qualche anno utilizza la gestione elettronica dei documenti, ma recentemente ha deciso di fare in questo campo un salto qualitativo, acquisendo la piattaforma documentale e collaborativa di nuova generazione TopMedia Social NED di Top Consult.

La società ha già introdotto con successo le prime applicazioni Collaboration, che sfruttano alcune delle funzionalità più innovative della piattaforma. Mediante il Groupware, che realizza un Social Network Aziendale sicuro e protetto, per creare, condividere e archiviare documenti, l’azienda ha introdotto in poco tempo con successo oltre cinquanta gruppi di lavoro collaborativi fra settori e uffici diversi. Il lavoro si svolge in modo completamente nuovo, senza e-mail, ma mediante bacheca e notifiche. I partecipanti sono sempre attivi, coinvolti e informati, operano in modo flessibile e “smart”, tutto viene tracciato e archiviato.

Ora Nolan ha sta valutando l’estensione della piattaforma Top Consult completa ai cicli attivo e passivo, all’implementazione della conservazione digitale dei documenti in outsourcing e, in prospettiva, anche ad altre aree aziendali. Consistenti i benefici attesi: dalla sparizione della carta ai risparmi negli spazi d’archivio, dalla condivisione delle informazioni all’efficienza dei processi.

Le applicazioni collaborative, fattore distintivo di Top Consult, si sono adesso ulteriormente arricchite con la soluzione Social Flow, che digitalizza i processi strutturati anche complessi integrando la gestione collaborativa delle pratiche con l’automazione collaborativa dei flussi documentali. Utilizzando anche le funzionalità native di firma elettronica di TopMedia Social NED si può abbandonare sia carta che penna, completando così l’ultimo miglio della Digital Transformatin.

Oggi la Collaboration è in primo piano nell’evoluzione delle applicazioni enterprise: lo hanno appena confermato, per il secondo anno, i risultati della ricerca 2017 dell’Osservatorio Enterprise Application Governance della School of Management del Politecnico di Milano, di cui Top Consult è partner. La ricerca, che ha coinvolto CIO, Enterprise Architect e Responsabili Marketing di 151 grandi e medie aziende italiane, ha mostrato come il trend con il maggior impatto sulle applicazioni di business sia proprio la Collaborazione, indicata dal 63% degli intervistati. Questo ambito, infatti, è un elemento che interessa in maniera trasversale tutti i processi aziendali e che complementa in particolare i flussi di lavoro strutturati e predeterminati valorizzando la componente discrezionale e l’apporto di conoscenza di ogni attore del processo.

La ricerca dell’Osservatorio è integrata anche da casi di studio con aziende che hanno avviato progetti per l’evoluzione del sistema informativo aziendale: fra questi l’esperienza di Nolan Group nella implementazione del progetto collaborativo, guidato dalla funzione Amministrazione Finanza e Controllo, e nella spinta per la collocazione del nuovo modo di lavorare in tutti i settori aziendali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5