Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

strategie

LaRinascente alla scoperta del cliente. Ora anche all’estero

Le principali sfide per la direzione ICT del department store sono oggi il supporto all’apertura di nuovi punti vendita e lo sviluppo del CRM. Paolo Ciceri, Chief Information Officer: «In poco più di un anno abbiamo raggiunto 700.000 clienti di Rinascente Card»

10 Feb 2014

redazione

Paolo Ciceri, Chief Information Officer, laRinascenteLaRinascente, con un secolo di storia alle spalle, conta nel 2013 11 punti vendita e un concept store, 60.000 metri quadrati di spazio commerciale, 29 milioni di visitatori, 5.2 milioni di scontrini, 420 milioni di fatturato, 1.500 dipendenti. Nel 2011 è stata acquisita da Central Retail Corporation, gruppo thailandese leader del Sud-Est asiatico nel settore della distribuzione e dei department store, con 66.000 dipendenti, mentre nel febbraio 2013 la Rinascente ha acquistato il department store danese Illum. Proprio il processo di internazionalizzazione rappresenta una delle priorità 2014 per laRinascente, sia dal punto di vista dell’intera azienda, sia dal punto di vista della Direzione ICT, guidata da Paolo Ciceri.

«L’acquisizione del department store in Danimarca rappresenta per noi una sorta di “back to origin”: dobbiamo infatti affrontare nuovamente il tema dell’ERP, insieme alla modellazione dei processi, tutti elementi che conosciamo già ma che dobbiamo applicare all’interno di un progetto piuttosto complesso», spiega il CIO della Rinascente. Il processo di internazionalizzazione, che richiederà nuovi skill sia in Italia sia all’estero, con la necessaria definizione di nuovi modelli di budget e modalità relazionali, avrà come obiettivo quello di mantenere le specificità del Paese di azione, coordinate attraverso la governance centralizzata in Italia.

Il 2014 sarà inoltre un anno di continuità rispetto al passato, relativamente al progetto di CRM dell’azienda e a quello di sviluppo del nuovo punto vendita di Roma. «In poco più di un anno abbiamo raggiunto 700.000 clienti di Rinascente Card, e questo ci dà fiducia sul nostro modo di relazionarci con il consumatore», commenta il manager, che aggiunge: «il 2012 e il 2013 sono stati ampiamente dedicati all’engagement col cliente; quest’anno avremo quindi una base dati abbastanza ampia per poter elaborare dei modelli di gestione della relazione con il cliente e di analisi del dato ancora più innovativi rispetto a quelli utilizzati finora ».

Un’altra iniziativa rilevante è l’apertura del department store di Roma, che nasce in uno spazio ampio e che comporterà un notevole impegno nella gestione delle esigenze delle tre famiglie che si confronteranno al suo interno: il personale della Rinascente, i brand presenti nello store e i clienti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
crm
L
LaRinascente
P
Paolo Ciceri
R
retail
LaRinascente alla scoperta del cliente. Ora anche all’estero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 5