Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Case study

La Business Intelligence targata Brooks Brothers

Meno tempo per i processi, più tempo per decidere: con l’introduzione delle nuove soluzioni di Business Intelligence di SAS il marchio internazionale della moda ha ottenuto il monitoraggio delle prestazioni, la gestione degli stock, la previsione dei flussi stagionali, la distribuzione delle informazioni su tutti i punti vendita. Ora è anche in grado governare l’ampiamento al canale dei licenziatari, la pianificazione del mondo wholesale e lo sviluppo dell’e-commerce con un livello superiore di reportistica e analisi

17 Set 2012

La moda è sempre più un fenomeno di mass market in termini di produzione, gestione e marketing, con numeri e variabili che richiedono precisione e velocità matematica.

Lo sa bene Luca Gastaldi, che da settembre del 2011 è l’amministratore delegato della sede europea di Brooks Brothers. Dopo una fase di ristrutturazione, Brooks Brothers ha messo in atto una strategia di espansione per diventare un marchio globale, oggi con oltre 463 negozi in tutto il mondo. Gli Stati Uniti insieme al Giappone restano i due mercati di riferimento.

«A livello Europeo, il bilancio 2011, che si è chiuso a fine luglio, vale 31 milioni di euro – spiega Gastaldi – con una crescita di +15% sull’anno precedente. Brooks Brothers opera con negozi diretti, licenziatari e outlet in Italia, Francia, Grecia e Regno Unito. Prossime aperture sono previste in Svizzera, Germania e Spagna».

La strategia di espansione del marchio punta a ridisegnare la geografia della distribuzione commerciale. Parola d’ordine: flessibilità. Dall’introduzione di SAS Enterprise BI Server, come piattaforma globale di reporting e analisi Brooks Brothers ha ottenuto il monitoraggio delle prestazioni, la gestione degli stock, la previsione dei flussi stagionali, la distribuzione delle informazioni su tutti i punti vendita. Con il passaggio a SAS 9.3, Brooks Brothers è in grado governare l’ampiamento al canale dei licenziatari, la pianificazione del mondo wholesale e lo sviluppo dell’e-commerce con un livello superiore di reportistica e analisi.

Per Mario Gallieni, IT Manager di Brooks Brothers Emea,«seguire l’aumento delle informazioni senza avere un innalzamento dei carichi di lavoro e dei tempi di processo significa avere un impatto diretto sulla struttura economica, ottimizzando la distribuzione, l’assortimento e il time to market.L’Europa ha una distribuzione differente non standardizzata. In America usano sistemi dedicati. Noi siamo troppo piccoli per gestire un sistema di quel tipo e troppo grandi per farlo manualmente».

Luca Gastaldi, ha una visione pratica della Business Intelligence: «Il dato all’interno di un’organizzazione deve essere reperibile, fruibile e più democratico per tutti gli utenti. Questo serve a ridurre il tempo destinato a recuperare i dati e a focalizzarsi sulla loro analisi e sulla definizione di azioni che devono essere implementate a supporto del business».

Per maggiori informazioni, clicca qui

Articolo 1 di 5