Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MBA Innovation Award 2015

Il Master Flex EMBA del MIP tra i 6 MBA più innovativi al mondo

L’associazione internazionale che certifica gli standard qualitativi dei programmi dei Master in Business Administration (AMBA), ha selezionato il Master Flex EMBA nel gruppo degli MBA con il più alto livello di innovazione. A Ottobre 2016 debutta la prima edizione internazionale di i-Flex in partnership con WOBI-World of Business Ideas.

02 Feb 2016

Andrea Sianesi, Presidente MIPLa giuria di AMBA, Association of MBAs, l’associazione internazionale che certifica gli standard qualitativi dei programmi dei Master in Business Administration ha selezionato il Master Flex EMBA come uno dei 6 MBA più innovativi al mondo

Il riconoscimento è stato assegnato a Londra il 29 Gennaio nel corso di un evento che riunisce annualmente il top management delle più illustri business school al mondo per celebrare i successi delle Scuole nell’anno precedente. I criteri di valutazione adottati per questa selezione riguardavano in particolare le caratteristiche innovative dei master e delle modalità in cui vengono erogati, lo sviluppo di relazioni con gli alunni attraverso nuovi canali, digitali in primis, i risultati inediti e fuori dalla norma, gli aspetti creativi e di successo.

Tra le novità in arrivo, il prossimo Ottobre, sull’onda del successo del Flex EMBA italiano, partirà la prima edizione dell’International Flex EMBA (i-Flex), sviluppato in modalità smart learning ed erogato completamente in lingua inglese. Si tratta in questo caso di un programma che si rivolge a tutti i manager che desiderano conciliare i propri impegni lavorativi e familiari con le esigenze di formazione ad alto livello che coinvolge diversi paesi a livello mondiale. Il corso è stato presentato per la prima volta durante il World Business Forum Madrid 2015.

Il MIP ha voluto rispondere con questa operazione al cambiamento che sta caratterizzando i bisogni degli allievi orientati a percorsi di formazione post-laurea che chiedono flessibilità nei programmi formativi con i propri impegni e nello stesso tempo esprimono l’esigenza di esperienze fortemente personalizzate e concrete. In questo senso lo Smart Learning permette di disporre di strumenti di apprendimento digitali con una importante attività di coaching, mentoring e advisory.

Andrea Sianesi, Dean MIP Politecnico di Milano ha osservato che “Il riconoscimento AMBA rappresenta un importante risultato per la nostra Scuola e conferma che la scelta di investire nell’innovazione di prodotto attraverso le tecnologie digitali è stata vincente. Siamo stati i primi in Italia a credere in un programma Master Executive in digitale e oggi con i-Flex ci apriamo al mondo internazionale”.

L’International Flex EMBA, ad esempio, è un programma attraverso il quale manager ed executive potranno accedere a contenuti esclusivi a complemento della propria formazione a 360 gradi. i-Flex consente infatti di aggiungere all’esperienza di Smart Learning e alle modalità didattiche del MIP la qualità dei contenuti e il respiro internazionale dei principali pensatori mondiali in ciascuna delle discipline manageriali trattate nel corso. Si compone in questo modo una faculty senza eguali, che nessuna business school al mondo può attualmente vantare, con esponenti del panorama economico mondiale come Martin Lindstrom, Joseph Stiglitz, Nouriel Roubini e grandi ispiratori come Chris Gardner e Andre Agassi.

“Noi crediamo fortemente che le tecnologie digitali possano rivoluzionare gli approcci alla formazione ed al continuous learning di manager ed executive – prosegue Sianesi -, e nel futuro sarà sempre più forte l’esigenza di formarsi, aggiornare le proprie competenze, interagire e discutere con i propri collaboratori in mobilità, ovunque ci si trovi, assicurando la massima flessibilità e compatibilità con la propria agenda lavorativa e i propri impegni familiari. I progressi delle tecnologie digitali consentono già oggi di dare una risposta a queste esigenze, preservando la qualità ed il rigore metodologico tipici di una scuola come la nostra”.

La struttura di I-Flex

L’i-Flex si struttura attraverso un’innovativa piattaforma di digital learning, sviluppata dal MIP su tecnologia Microsoft, che permette agli allievi di scegliere da dove seguire le lezioni, come fruirle e quando frequentarle, distribuendo i contenuti del programma – della durata di 18 mesi – in modo personalizzato e funzionale grazie alla possibilità di connettersi da ogni parte del mondo con qualsiasi dispositivo. Il percorso prevede 10 Corsi Core, erogati tramite la piattaforma, 2 settimane di interazione face-to-face in presenza tra l’Italia e il Sud America (con l’obiettivo di sviluppare le soft skills degli allievi), una settimana opzionale con il formato “Doing Business In” in Silicon Valley, Cina o Italia e un Project Work finale.

Il master verrà arricchito dai contributi video dei Top Thinkers&Doers del circuito WOBI, che per ciascuno dei corsi core forniranno spunti in grado di stimolare l’allievo ad andare oltre le interpretazioni convenzionali; inoltre, i partecipanti del programma avranno l’occasione di prendere parte a un World Business Forum a scelta tra città quali Bogotá, Mexico City, Milano, Madrid, New York e Sydney e incontrare personalità di rilievo a livello mondiale come, nelle passate edizioni, Sir Richard Branson e Steve Wozniak.

L’International Flex EMBA è anche particolarmente adatto a soddisfare le esigenze delle imprese che intendono formare e far crescere i propri dipendenti ad alto potenziale, senza tuttavia allontanarli per molte ore dal luogo di lavoro.

L’i-Flex del MIP consente di acquisire le medesime competenze e lo stesso diploma dei formati Executive MBA tradizionali, permettendo nel contempo la massima flessibilità e personalizzazione della fruizione e la costruzione di un network di relazioni internazionali senza pari per questo tipo di formato, entrando in contatto e costruendo legami con manager, professori e top executive provenienti da diverse parti del mondo.

Articolo 1 di 5