Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

formazione

Il Digital Learning si fa spazio nelle Università e nelle Business School

Viaggi di lavoro, agende via via meno prevedibili, impegni familiari difficili da conciliare con l’attività lavorativa rendono oggi molto complesso frequentare un MBA in modalità tradizionale. Per questo, sull’onda del successo dei MOOCs (Massive Online Open Courses), in crescita costante, Il MIP, la Business School del Politecnico di Milano, ha sviluppato Flex EMBA, un innovativo formato porta il concetto di Smart Working all’interno di un percorso di formazione Executive.

05 Mag 2014

Gianluca Spina, direttore MIP

Gianluca Spina, Presidente MIP Politecnico di MilanoNel mondo della formazione universitaria si sta verificando un profondo cambiamento, rappresentato dall’aumento esponenziale delle opportunità offerte agli studenti di frequentare corsi in modalità digital learning. Innanzitutto, si assiste alla proliferazione dei cosiddetti MOOCs, acronimo di Massive Online Open Courses accessibili tramite web cresciuti negli ultimi anni in maniera esponenziale, dai circa 100 corsi offerti nel 2012 a quasi 700 nel 2013, con una media di 2 nuovi MOOCs offerti ogni giorno e per un totale di più di 1200 corsi annunciati, tra nuove offerte e vecchi drop out.
Il sito “Mooc-list.com” elenca oltre 340 università coinvolte nella produzione di MOOCs. Esse mettono a disposizione i loro corsi attraverso piattaforme tra cui, EdX (inizialmente promossa da Harvard ed MIT), Coursera, Udacity, Khan Academy e si stima che nel 2013 circa 6,7 milioni di persone si siano registrate per seguire i corsi online. Questo profondo cambiamento si spiega innanzitutto con l’incredibile progresso che le tecnologie digitali hanno fatto registrare, permettendo oggi agli studenti di apprendere, interagire e collaborare con una facilità d’uso ed una completezza dell’esperienza formativa mai visti prima.

Nella formazione post-laurea e post-esperienza il fenomeno dei MOOCs e dei corsi erogati interamente in modalità digital learning sta invece facendo registrare una diffusione più lenta. Questo si spiega con il fatto che, nel caso dei percorsi MBA ed Executive MBA, diventa fondamentale per gli allievi acquisire competenze soft (legate ad esempio alle capacità di negoziazione, leadership, gestione dei team) e sviluppare network di relazioni interpersonali. Si tratta di forme di conoscenza tacita che difficilmente possono essere trasferite attraverso un percorso di formazione completamente online. Le business school di tutto il mondo stanno però incrementando l’offerta di Master che utilizzano in larga misura le più moderne tecnologie di digital learning, affiancando però il loro uso a momenti di interazione face-to-face, pensati per trasferire agli allievi le forme di conoscenza tacita sopra citate. Il Financial Times Ranking 2013 degli Online MBA, ad esempio, contiene 66 programmi in formato digital learning con queste caratteristiche.

Questa crescita nell’offerta di percorsi MBA ed Executive MBA in modalità prevalente digital learning è dovuta alla sempre più pressante richiesta di flessibilità manifestata dagli allievi interessati a frequentare questo tipo di Master. Viaggi di lavoro sempre più frequenti, agende via via meno prevedibili, impegni familiari difficili da conciliare con l’attività lavorativa, rendono oggi molto complesso frequentare un MBA in modalità tradizionale, face-to-face. Si tratta infatti di percorsi di formazione impegnativi, con una durata spesso superiore ad un anno e mezzo, che rappresentano un impegno molto vincolante per chi intende frequentarli con assiduità e costanza e continua a mantenere, allo stesso tempo, importanti responsabilità in impresa.

Il MIP, la Business School del Politecnico di Milano, ha deciso di dare una risposta a queste esigenze, che sempre di più si manifestano anche sul mercato italiano, sviluppando un innovativo formato Executive MBA, il Flex EMBA, che consente di acquisire le medesime competenze, di costruire lo stesso network di relazioni e di ottenere lo stesso diploma dei formati Executive MBA tradizionali, beneficiando però della massima flessibilità e compatibilità assicurate dalle più moderne tecnologie digitali.

Il Flex EMBA, in partenza nell’Autunno 2014, permette agli allievi di scegliere da dove seguire le lezioni, come fruire i contenuti, quando frequentare i corsi, costruendosi così un’esperienza formativa altamente personalizzata. Per la prima volta in Italia, un percorso Executive in cui l’esperienza formativa si adatta all’agenda di lavoro degli allievi ed ai loro impegni familiari e non viceversa.

Tutto questo grazie ad una rivoluzionaria piattaforma di digital learning, sviluppata su tecnologia Microsoft, che consente di studiare, apprendere e collaborare sfruttando gli stessi strumenti che quotidianamente siamo abituati ad utilizzare in ufficio e a casa. Un breakthrough nel campo delle tecnologie per il digital learning, che porta l’esperienza formativa all’interno dell’ambiente digitale in cui ogni allievo vive e lavora, con una semplicità ed immediatezza d’uso mai sperimentati fino ad oggi. Il Flex EMBA porta il concetto di Smart Working all’interno di un percorso di formazione Executive.

La piattaforma permette di accedere a contenuti video pre-registrati, di partecipare attivamente a video-sessioni di discussione e workgroup moderate dal docente, di interagire con gli altri allievi e di lavorare insieme a loro su progetti e assignment, di accedere a contenuti multimediali addizionali, di interagire one-to-one con i docenti. Tutto questo da qualsiasi luogo e utilizzando un qualsiasi terminale digitale (quali ad esempio laptop, tablet, smartphone, smart TV).

Il Flex EMBA si articola in 8 Corsi Core, tenuti in italiano, che gli allievi potranno seguire attraverso la piattaforma. A questi corsi si aggiungono dei momenti di interazione face-to-face, per un totale di 5 giorni distribuiti durante il percorso e organizzati presso la sede di Milano del MIP e progettati per sviluppare le soft skills, le capacità di negoziazione, di public speaking e di leadership degli allievi, oltre a permettere loro di costruire un solido network di relazioni inter-personali. Completano il Flex EMBA 2 Corsi Elective , da seguire in modalità face-to-face al termine dei Corsi Core e scegliendo tra diverse alternative da frequentare insieme agli altri allievi MBA del MIP, rafforzando in questo modo ulteriormente il loro network di relazioni. Al termine del percorso, è previsto un project work in cui mettere in pratica nella risoluzione di un problema concreto le competenze acquisite durante il Flex EMBA, in modo del tutto analogo agli Executive MBA tradizionali. Il Flex EMBA rappresenta una grande innovazione nel campo della formazione MBA anche perché si consente agli studenti di scegliere quando frequentare i corsi che compongono la loro esperienza formativa. La durata minima del Flex EMBA è infatti di 18 mesi, ma è possibile distribuire il proprio impegno in modo personalizzato e funzionale alle proprie esigenze, su un periodo di durata massima pari a 3 anni. Inoltre, ogni Corso Core viene erogato 2 volte all’anno, consentendo così agli Allievi di scegliere il momento più opportuno per frequentarlo.

Il Flex EMBA è anche particolarmente adatto a soddisfare le esigenze delle imprese che intendono formare e far crescere i propri dipendenti ad alto potenziale, senza tuttavia allontanarli per molte ore dal luogo di lavoro. È un formato molto adatto anche a quelle imprese che hanno dipendenti sparsi per il mondo, i quali possono beneficiare di un aggiornamento ed allineamento delle proprie competenze manageriali.

Articolo 1 di 5