Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Demand & supply chain

Txt, la soluzione per fashion e retail diventa mobile e cloud

Il pacchetto di pianificazione collaborativa della società è stato arricchito con la disponibilità delle quattro App Style Clipboard, Collection Books, Selling Session e Buying Session, e di alcuni moduli su Microsoft Azure e Amazon AWS

28 Giu 2013

Daniele Lazzarin

Pur in una situazione economica come questa, i settori fashion e retail si stanno caratterizzando per una buona domanda di soluzioni IT, anche perché alcune delle ultime evoluzioni tecnologiche si prestano particolarmente per applicazioni in questi ambiti. Una dimostrazione viene dal recente andamento di Txt e-solutions, storica società italiana di software quotata alla Borsa di Milano, che negli ultimi anni si è concentrata appunto su fashion, retail e produttori di largo consumo con una delle due divisioni (l’altra si rivolge prevalentemente al settore aeronautico).

I risultati 2012 di Txt in effetti parlano di un aumento del 16% del fatturato, salito a 46,5 milioni di euro e realizzato più all’estero (53%) che in Italia, di un’acquisizione internazionale – Maple Lake, specialista canadese di fashion retail planning attivo anche in Regno Unito e Australia –, che apre la strada all’espansione del business in Nord America, e della crescita sia dei margini che dell’utile netto.

L’offerta di Txt per il fashion e retail si basa sulla suite software Txt Perform, definita un pacchetto di soluzioni collaborative di pianificazione integrata che accompagna il prodotto dalla collezione ai canali di vendita. Perform unisce le fasi di creazione e sviluppo con quelle commerciali, coprendo da una parte i processi di design, sviluppo prodotto e costruzione della collezione, e dall’altra quelli di pianificazione strategica, sales budgeting, pianificazione di merchandise e assortimenti, gestione dei processi in-season.

“Questa suite ha oltre 400 aziende utenti nel mondo, tra cui Auchan, Burberry, Columbia, Desigual, Findus, Geox, Guess, Levi’s, Louis Vuitton Malletier – spiega Andrea Cencini, Executive Vice President divisione Txt Perform (nella foto) – e lo scorso aprile l’abbiamo arricchita con Txt Mobile e Txt On Cloud”.

Più in dettaglio, Txt On Cloud prevede la disponibilità dei moduli Txt Planning e Txt PLM come servizi distribuiti dalle piattaforme cloud Microsoft Azure e Amazon AWS. Quanto a Txt Mobile, prevede la disponibilità delle funzioni di PLM, acquisto, pianificazione di merchandise e assortimento, e visibilità in-store di Perform su dispositivi mobili Windows 8 attraverso quattro App.

Desigual tra i primi utenti delle App

Le App si chiamano Style Clipboard (supporto alla fase di creazione collaborativa di una collezione), Collection Books (project management della collezione), Selling Session (presentazione delle collezioni e inserimento ordini), e Buying Session, mentre una quinta App (In-Store Assortment) sarà disponibile più avanti. Txt ha mostrato il funzionamento delle quattro App in una conferenza stampa con alcuni video che ne mostrano l’utilizzo in Desigual, casa di moda di Barcellona caratterizzata dal design coloratissimo e creativo in forte crescita in tutto il mondo.

Style Clipboard è un’App per creare più efficienza nell’ideazione e disegno dei capi, con cui le persone possono condividere idee, commenti, scambiando velocemente contenuti – spiega Cencini -. Txt Collection Book invece è un’App su cui area manager, responsabili di linea di prodotto, e responsabili di canale ricevono tutte le informazioni sui prodotti della collezione sul loro dispositivo mobile, in fase di strutturazione della collezione e definizione del target di vendita; di seguito logicamente viene la fase dell’approvvigionamento, per produrre fisicamente la collezione, che è supportata da Buying Session, mentre la fase di distribuzione e vendita è coperta da Selling Session”.

Articolo 1 di 5