Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

NUOVE PROFESSIONI

Remunerazione nell’era digitale, più trasparenza per dipendenti e HR Manager con ConfrontaStipendio

Digital360 ha lanciato un tool interattivo gratuito per permettere a chi si occupa di Digitale nell’IT, nel Marketing e nell’eCommerce, di confrontare il proprio stipendio con i benchmark della propria professione, e ai responsabili delle risorse umane di definire i livelli di stipendio più adatti per i collaboratori

26 Feb 2016

Redazione

Andrea Rangone, CEO di Digital360Le aziende oggi non possono più prescindere dal digitale, ma l’Italia ancora fatica a colmare il gap rispetto agli altri Paesi Europei, complice anche la scarsa sensibilità e l’assenza di competenze. Secondo i dati Eurostat il Belpaese è tra gli ultimi sia per offerta di esperti ICT (2,5% contro il 3,7% della media UE), che per domanda da parte delle imprese (31% di imprese con posti ICT vacanti contro una media UE del 38%). È quindi fondamentale per riprendere terreno sensibilizzare le aziende e riconoscere il giusto valore alle risorse, perchè la situazione complessiva delle remunerazioni nel mondo digitale si presenta ancora poco chiara e molto eterogenea.

Prendendo spunto da queste evidenze Digital360 ha lanciato il tool interattivo gratuito www.CONFRONTAStipendio.it, che come ha spiegato Andrea Rangone, Amministratore Delegato di Digital360 Group, «è uno strumento che porta ‘trasparenza’ sulle remunerazioni delle professionalità legate al contesto innovativo del digitale. Per recuperare il gap accumulato nel nostro paese sulla cultura digitale e sulle competenze digitali di imprese e PA occorre anche comprendere il valore che le molteplici nuove professionalità del mondo digitale stanno generando».

Il tool ha un duplice intento. Da un lato permettere, infatti, a chi si occupa di Digitale nell’IT, nel Marketing e nell’eCommerce, di confrontare il proprio stipendio con quello di coloro che svolgono attività analoghe all’interno di piccole, medie e grandi imprese italiane. Dall’altro supporta gli HR manager nel definire i livelli di stipendio più adatti ad alcune professionalità del Digitale, verificando la retribuzione dei collaboratori in organico e in ingresso. Utilizzando il tool per esempio emerge che gli uomini prendono in media quasi un 6% in più delle loro colleghe donne, che il CIO di una grande impresa guadagna in media poco meno di 110.000 €/anno, un Digital Marketing Manager si assesta sui 70.000 €/anno – ma può arrivare anche a superare i 90.000 -, e che in linea di massima profili simili guadagnano quasi un 10% in più se operano in aziende grandi, con più di 750 Mln€ di fatturato.

Per estrarre i dati www.CONFRONTAStipendio.it, utilizza un algoritmo proprietario che incrocia le caratteristiche ricorrenti delle remunerazioni rilevate con i dati indicati dall’utente e rilascia come strumento di benchmark i valori di minimo e massimo retributivo previsti per ogni specifico ruolo e la retribuzione media attesa per lo specifico profilo che emerge dalle risposte date dall’utente.

Articolo 1 di 5