Videointervista

Project Informatica compie 30 anni. Il CEO Ghisleni: «È un nuovo inizio»

Il system integrator quest’anno festeggia un anniversario importante. Alberto Ghisleni, Amministratore Unico, racconta l’evoluzione dell’azienda, sottolineando l’intenzione di affermarsi sempre più nel ruolo di consulente

14 Feb 2020

Arianna Leonardi

Project Informatica spegne quest’anno trenta candeline, e come tutti i compleanni “importanti” è l’occasione per ripercorrere l’evoluzione dell’azienda, che guarda con interesse al futuro con l’obiettivo di affermarsi sempre più nel ruolo di consulente.

Per il system integrator con sede a Stezzano in provincia di Bergamo si tratta quindi di essere percepiti dai clienti non come un semplice fornitore di soluzioni ma piuttosto come un partner strategico per i progetti tecnologici ad alto impatto sul business.

Nella video intervista Alberto Ghisleni parla anche dei nuovi modelli di vendita a consumo che obbligano le società informatiche a un cambio di passo importante e non sempre facile. Contemporaneamente si stagliano all’orizzonte ulteriori sfide: dai settori emergenti come la cyber security e l’Industry 4.0 alla necessità di formare le risorse e trattenere i talenti, ricordandosi che il Change Management è la chiave del successo dei progetti IT.

La trasformazione è inevitabile e Ghisleni proclama un nuovo “anno zero” da affrontare con impegno e dedizione, potendo contare su una risorsa fondamentale: le persone, che da sempre permettono la crescita di Project Informatica.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Project Informatica compie 30 anni. Il CEO Ghisleni: «È un nuovo inizio»

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2