Riconoscimenti

PosteMobile, un premio all’operatore più innovativo

L’operatore di telefonia mobile del Gruppo Poste Italiane è stato premiato al MVNOs World Congress 2015 di Nizza nell’ambito degli International MVNO Industry Awards classificandosi al primo posto

27 Apr 2015

Redazione

A Nizza, l’MVNOs World Congress 2015 è stato teatro della consegna del premio, nell’ambito degli International MVNO Industry Awards, assegnato a PosteMobile come l’operatore mobile virtuale più innovativo e di maggior successo.

L’operatore di telefonia mobile del Gruppo Poste Italiane ha conquistato il primo premio nell’ambito di due categorie: la “Most Successful MVNO” che, attraverso una giuria di esperti del settore, ha voluto premiare l’operatore di maggior impatto e che rappresenta la best practice per tutti gli altri operatori in fatto di eccellenza operativa, modalità e risultati di acquisizione clienti, ma anche per unicità del modello di business; e la categoria “Most Innovative MVNO” dove il premio è stato assegnato all’operatore più capace di portare innovazione nel mercato delle telecomunicazioni per quanto riguarda il business, servizi originali e proposta commerciale. I due riconoscimenti, infatti, hanno voluto premiare le eccellenze tra gli operatori mobili virtuali di tutto il mondo e sono stati indetti da Informa Telecoms and Media, la società di ricerca e analisi specializzata nel settore delle telecomunicazioni.

PosteMobile è stato poi riconosciuto come l’operatore di maggior successo grazie agli importanti risultati ottenuti in termini economici e finanziari raggiunti per merito della flessibilità del proprio modello di business e alla semplicità della proposta commerciale. Inoltre, PosteMobile è risultato l’operatore più innovativo grazie al lancio del “PosteMobile wallet” e della Super SIM NFC.

Il wallet permette di digitalizzare e usare direttamente dallo smartphone carte di pagamento, tessere trasporti e carte fedeltà, servizi che garantiscono una user experience del cliente ottimale, mantenendo il rispetto del quadro regolamentare del mercato italiano. Infine, i Proximity Financial Services che sono utilizzabili attraverso la Super SIM NFC di PosteMobile e si trovano allineati già dal 2014 ai Remote Financial Services per i quali oggi PosteMobile movimenta 1,4 miliardi di euro attraverso pagamenti e operazioni bancarie che vengono eseguite da mobile.

PosteMobile, un premio all’operatore più innovativo

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link