Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperienze

Eataly ricorre all’IT per certificare i fornitori

La catena di punti vendita specializzata in enogastronomia italiana di alta qualità ha adottato una soluzione di Supply Chain Management per descrivere, qualificare e certificare i prodotti lungo tutta la catena di fornitura

17 Giu 2014

Lo store Eataly di MilanoEataly, l’ormai notissima catena di punti vendita specializzata nell’enogastronomia italiana di alta qualità, ha adottato una soluzione IT per digitalizzare il processo di qualificazione, descrizione e certificazione dei prodotti lungo tutta la catena di fornitura, dal produttore ai punti vendita.

L’obiettivo di Eataly è di garantire un livello di qualità dei prodotti tale da allineare la customer experience nei punti vendita al posizionamento aziendale. L’esigenza è quindi di disporre e gestire tutte le schede organolettiche dei prodotti, tenendo conto dell’alta numerosità dei fornitori e del loro incremento continuo, derivante sia dal tasso di crescita dell’azienda in Italia e all’estero, sia dalla continua ricerca di nuove “eccellenze” da inserire in assortimento.

La scelta è caduta su Tesi SCM, di Tesisquare, una soluzione di Supply Chain Management basata su tre moduli (Sourcing, Procurement, ed Execution) e una piattaforma di collaborazione web-based, che nel caso di Eataly permette all’azienda di definire i controlli automatici che segnalano tempestivamente eventuali anomalie, e ai fornitori un accesso diretto per l’aggiornamento dei propri dati.

Il progetto coinvolge oltre 4 mila fornitori ed è il primo step di un percorso più ampio di gestione della Supply Chain che consentirà all’azienda di dotarsi di un sistema di integrazione con tutti i fornitori e i trasportatori.

«Mantenere un rapporto diretto con i nostri amici produttori è da sempre fondamentale per Eataly. Tesisquare ci ha dato un grande aiuto in questo, sviluppando una piattaforma software che costituisce sicuramente un ottimo strumento per continuare e migliorare in questo senso», dichiara in un comunicato Oscar Farinetti, fondatore di Eataly. «I fornitori di Eataly potranno ottenere benefici, anche quantificabili economicamente – aggiunge Giuseppe Pacotto, CEO di Tesisquare – derivanti dall’introduzione di pratiche più efficienti nei processi di collaborazione e scambio delle informazioni partendo dalla gestione delle schede tecniche dei prodotti».

Articolo 1 di 5