Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Grande distribuzione

Apre a Milano il supermercato del futuro Coop presentato a Expo 2015

Diventa realtà il progetto che rende la spesa più informata e consapevole, grazie a tavoli interattivi e monitor touch screen che funzionano da “etichette aumentate”. E gli italiani apprezzano: i punti vendita considerati più innovativi hanno registrato nel 2016 una performance superiore di 8 volte alla media del mercato

06 Dic 2016

Manuela Gianni

Banchi interattivi, che si animano con un gesto della mano, per i prodotti freschi (ortofrutta, carni e pesce); oltre 100 monitor touch screen nelle corsie, in grado di presentare un’“etichetta aumentata” dei prodotti; dati e informazioni in tempo reale su un enorme schermo, lungo 20 metri. Il supermercato del futuro di Coop, presentato a Expo 2015 (ve l’avevamo raccontato nel dettaglio, qui l’articolo) ora è realtà a Milano, in zona Bicocca. Grazie alla collaborazione con Accenture e Avanade, il punto vendita aperto al pubblico offre circa 1000 metri quadri di superficie e 6000 prodotti, oltre a bar e ristorante. «Rispetto al progetto originale – ci ha spiegato Gabriele Tubertini, CIO di Coop -, abbiamo ampliato il numero di prodotti disponibili e migliorato le interfacce, per una user experience ancora migliore. Inoltre, i sistemi sono in grado di leggere i bar code delle tessere fedeltà dei clienti: in futuro ciascuno potrà essere riconosciuto e ricevere offerte e servizi personalizzati».

Un’iniziativa che risponde alle richieste di un pubblico sempre più avveduto e consapevole, che pare apprezzare molto l’innovazione: i punti vendita considerati dagli italiani più innovativi hanno registrato una performance superiore di 8 volte alla media del mercato, secondo i dati RapportoCoop 2016. «Pensiamo di essere in linea con ciò che gli italiani chiedono sempre di più a un punto vendita – dice Marco Pedroni, Presidente di Coop Italia – certo convenienza e assortimento, ma anche un’esperienza di acquisto completa, veloce e con modalità nuove ma in linea con i valori di sicurezza e trasparenza di Coop».

Di convergenza tra fisico e digitale parla invece Alberto Pozzi, Managing Director della Retail Practice di Accenture in Italia: «Il supermercato del futuro offre un’esperienza di acquisto realmente coinvolgente e immersiva, con personalizzazione dei servizi, accesso ad informazioni approfondite sui prodotti e utilizzo di dispositivi connessi, che accompagnano il consumatore nell’acquisto».

Curiosa coincidenza, la notizia di Coop segue l’annuncio di Amazon di aver in cantiere per l’anno prossimo un supermercato talmente informatizzato da rendere superflue le casse: basterà mettere nella borsa della spesa i prodotti e uscire, per poi ricevere lo scontrino sul cellulare.

Articolo 1 di 5