Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Digital Logistics

Gestione magazzino, Aberdeen: l’adozione di sistemi di Warehouse Management è fortemente correlata alla leadership nel proprio settore

Un’indagine della società di ricerca mette in luce che il 70% delle aziende leader nel proprio settore ha un sistema di gestione magazzino strutturato, mentre solo il 31% delle imprese non leader ne ha uno. «Migliorando la visibilità sui magazzini, il software WMS è un elemento chiave per migliorare le decisioni di business e ridurre le attività amministrative»

20 Dic 2010

redazione

I sistemi WMS (Warehouse Management System), o anche programmi di gestione magazzino, consentono un controllo centralizzato appunto dei processi di magazzino, dando la possibilità alle aziende di utilizzare il tempo così risparmiato per comprendere e soddisfare meglio le esigenze dei propri clienti, innescando un circolo virtuoso che consente di ottenere benefici ben maggiori rispetto al mero aumento di produttività.

Secondo una recente indagine condotta da Aberdeen Research, che ha coinvolto circa 250 manager, il 70% delle aziende leader nel proprio settore ha implementato un sistema WMS per gestire i flussi dei propri magazzini. Per contro, dalla survey è inoltre emerso che solo il 31% delle aziende non leader di settore utilizza un sistema WMS strutturato, e ben il 57% ha una gestione ancora di tipo manuale.

Migliorando la visibilità sui magazzini, il software di gestione magazzino rappresenta un elemento chiave per migliorare l’efficacia delle decisioni di business e parallelamente ridurre le attività amministrative, tradizionalmente legate a una gestione manuale del magazzino, che necessita di onerose attività di data entry. La visibilità real-time sui magazzini è un elemento chiave per gestire al meglio la logistica distributiva e ottenere la flessibilità e agilità necessarie per avere successo nello scenario competitivo attuale. La ricerca Aberdeen sottolinea come la maggior parte dei Responsabili della Logistica abbiano indicato come fattori decisivi di successo nel supply chain management la flessibilità, l’efficienza delle attività operative e la visibilità sulle attività svolte. Contestualmente, il 96% degli intervistati ha indicato che la sua azienda ha avviato progetti per migliorare le Operations secondo queste tre direzioni (flessibilità, efficienza, visibilità) nei prossimi due anni.

Entrando nel dettaglio dei risultati della ricerca, quasi il 30% dei manager ha affermato che sono stati avviati progetti per l’introduzione di soluzioni Wi-Fi basate su terminali portatili per l’identificazione dei prodotti tramite bar-code o tecnologia vocale (ad esempio, applicazioni di voice picking). A livello internazionale Aberdeen registra anche un crescente interesse verso le applicazioni RFId (Radio Frequency identification) e verso soluzioni per automatizzare le attività di sorting e di spedizione. È pertanto evidente come l’attenzione sia prevalentemente rivolta a soluzioni in grado di sgravare la manodopera da attività di carattere puramente operativo, per metterle nelle condizioni di svolgere compiti a maggior valore aggiunto.

Articolo 1 di 5