Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Smart working e HR: come risolvere l’impatto del rumore sulla produttività individuale

Scarica gratuitamente

Smart working e HR: come risolvere l’impatto del rumore sulla produttività individuale

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

Una telefonata, una chiacchiera, un disturbo di fondo possono impattare negativamente sulla produttività individuale generando nervosismo, stress e distrazioni che impattano sulla qualità del lavoro. In questo documento i risultati di un’analisi che valutando il fenomeno, identifica i fattori di miglioramento delle relazioni e del business, aiutando dipendenti e collaboratori.

10 giugno 2015

Si parla sempre più spesso di collaborazione e smart working ma, in uno spazio condiviso, una telefonata, una chiacchiera, un disturbo di fondo possono impattare negativamente sulla produttività individuale e generare nervosismo, stress e distrazioni che impattano sensibilmente sulla qualità del lavoro.

Gli analisti sottolineano come 4 dipendenti su 5 considerano il ruomore una forte fonte di distrazione al punto che le risorse più giovani si sono abituate a lavorare con le cuffie per contrastare il disturbo mentre oltre la metà dei collaboratori assunti o part time (il 55%) ha sporto una lamentela alla direzione aziendale.

In questo documento, proposto da Plantronics, sono descritti numeri di dettaglio che aiutano a fotografare l’impatto del rumore sulla quotidianità professionale di impiegati e collaboratori con una serie di consigli utili a cogliere i fattori di miglioramento su cui poter intervenire per:

  • potenziare la capacità di ascolto del personale per migliorare la produttività individuale
  • identificare le aree di miglioramento a livello relazionale
  • mettere a fuoco le aree di miglioramento a livello operativo
  • definire una qualità degli spazi di lavoro ottimale sia per attività collaborative che per attività individuali
  • utilizzare attrezzature fonoassorbenti diversificate per tipologia e applicazione
  • adottare soluzioni auricolari di nuova generazione e integrate a qualsiasi tipo di ambiente operativo e di sistema
  • favorire uno smart working all’insegna della massima efficacia ed efficienza

<a data-cke-saved-href=”https://ict4.wufoo.com/forms/m1vfrgix1qiwx9p/” href=”https://ict4.wufoo.com/forms/m1vfrgix1qiwx9p/”>Fill out my Wufoo form!</a>

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER