Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Sicurezza degli endpoint: come proteggere l’azienda dalle minacce emergenti più sofisticate

Scarica gratuitamente

Sicurezza degli endpoint: come proteggere l’azienda dalle minacce emergenti più sofisticate

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

Garantire la sicurezza degli endpoint significa bloccare gli attacchi prima che abbiano inizio. Gli esperti definiscono le linee guida della strategia che permette di adattare costantemente tutti i punti di protezione per limitare le nuove minacce, in modo istantaneo e automatico

12 aprile 2017

Una nuova ondata di attacchi informatici sta minando la sicurezza degli endpoint aziendali. In un’infrastruttura troppo complessa, con molteplici soluzioni non integrate che non dialogano tra di loro, il rischio è quello di ritrovarsi sommersi da troppi allarmi e falsi positivi che non permettono di concentrarsi efficacemente sui reali pericoli.

I responsabili della sicurezza, in questo scenario, faticano a collegare manualmente i punti tra difese compartimentate, allungando i ritardi tra rilevamento, contenimento e risposta. E i criminali informatici sempre più agguerriti, dal canto loro, non aspettano altro che sfruttare tali lacune.

Il risultato? Una maggior quantità di malware zero-day che arriva agli endpoint.

Questo white paper, fornito da McAfee, spiega come far evolvere la sicurezza degli endpoint migliorando la visibilità e velocizzando il rilevamento delle minacce e la risposta per combattere le più sofisticate minacce odierne. Proseguendo nella lettura potrete scoprire cosa fare per:

  • combattere rapidamente anche le minacce più evasive
  • migliorare la visibilità degli endpoint
  • evitare i falsi positivi e colmare le lacune della sicurezza
  • ridurre il tempo che intercorre tra rilevamento, contenimento e correzione
  • proteggere il paziente zero e bloccare gli attacchi prima che abbiano inizio
  • limitare le nuove minacce, in modo istantaneo e automatico
  • ridurre la complessità e diminuire i costi

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER