Ransomware: come pianificare il ripristino di emergenza di Active Directory - Digital4

white paper

Ransomware: come pianificare il ripristino di emergenza di Active Directory

Scarica Gratuitamente

Ransomware: come pianificare il ripristino di emergenza di Active Directory

Fornito da: Quest

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER

Come abilitare opzioni di ripristino flessibili, necessarie per un recupero rapido ed efficace? Quali elementi considerare per calcolare il potenziale costo di un attacco ransomware? Quali sono gli step da seguire per implementare un approccio al recupero per fasi incentrato su Active Directory? Cosa fare per intraprendere il percorso più veloce per ripristinare le operazioni?

11 Gennaio 2022

I numeri parlano chiaro: nel 2020 il 69 per cento delle organizzazioni è stato compromesso da ransomware e soltanto l’8 per cento di chi ha pagato un riscatto ha recuperato tutti i propri dati. Il tempo di inattività medio è stato di 21 giorni e il costo medio di riparazione di un singolo attacco ransomware è di 1,85 milioni di dollari. Insomma, è evidente come predisporre una strategia di ripristino rapida ed efficace sia fondamentale per salvare il business.

In particolare, è importante considerare il ripristino di Active Directory: AD rappresenta infatti la chiave per autenticare gli utenti e consentire l’accesso a dati e applicazioni. Finché questo sistema è inattivo, i dipendenti non possono accedere agli strumenti e alle informazioni di cui hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro e l’azienda è, di fatti, bloccata.

Questo white paper, fornito da Quest, spiega come creare un solido piano di ripristino di emergenza di Active Directory. Leggendolo, scoprirete come:

  • abilitare opzioni di ripristino flessibili, necessarie per un recupero rapido ed efficace
  • implementare un approccio al recupero per fasi incentrato su Active Directory
  • intraprendere il percorso più veloce per ripristinare le operazioni
  • calcolare il potenziale costo di un attacco ransomware
  • esaminare i costi aggiuntivi da tenere in considerazione

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER
Scarica il whitepaper