Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Business Intelligence a prova di errore: una guida per impostare la vostra reportistica ideale

Scarica gratuitamente

Business Intelligence a prova di errore: una guida per impostare la vostra reportistica ideale

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

Alla vostra azienda servono report statici, generati automaticamente dalle applicazioni gestionali? Avete bisogno di report più interattivi? Il vostro business richiede una reportistica con un elevato tasso di personalizzazione? Avete necessità di diversificare le estrazioni e di interrogare il vostro database con approfondimenti puntuali su campioni di dati casuali?

22 gennaio 2016

La maggior parte delle organizzazioni trae valore dai propri dati per mezzo di report, cruscotti e visualizzazioni analitiche, utilizzando strumenti di business intelligence (BI) e data warehouse stand-alone.

In questa guida redatta dagli specialisti di Tibco sono spiegati nel dettaglio i 5 livelli della BI, a partire dalla descrizione delle interrogazioni di base a quelle via via sempre più sofisticate e complesse, a misura di business. Ogni livello, infatti, va ragionato in modo da evitare in seguito di dover coinvolgere nuove risorse sia in termini di sviluppo che di prestazioni per avere una qualità dei dati e delle interrogazioni davvero funzionale.

Il documento fornisce anche i consigli su quali impostazioni scegliere, spiegando per ogni configurazione quali sono i limiti e le possibilità. Leggendolo potrete capire sia le limitazioni che i vantaggi dei 5 livelli:

  1. report statici mediante una libreria di report integrata in automatico dall’applicazione, ma con margini di interrogazione estremamente ridotti
  2. report gestiti con funzioni semplici di interattività, pianificazione, sicurezza e distribuzione, con consegna automatizzata dei report preconfigurati e personalizzati mediante un server di reporting dedicato
  3. report e cruscotti altamente interattivi, con il coinvolgimento di nuovi profili utente con cruscotti applicativi, mediante un server di reporting dedicato
  4. report ad-hoc con analisi configurate in modalità self-service per applicazioni gestionali, mediante un server di BI più evoluto
  5. esplorazione dati self-service rispetto a un data mart, con un’analisi più approfondita tramite drill-down dinamici, mediante un server di BI più evoluto

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER