Analisi e ricerche

«Supply Chain analytics, ecco perché queste soluzioni sono indispensabili»: parola di Gartner

Applicazioni di intelligence e performance management sono le aree a più rapida crescita nella responsabilità del chief supply chain officer (CSCO) negli ultimi tre anni, dice la società di ricerca. «Analytics fondamentali anche per abilitare i progetti di Smart Automation»

15 Dic 2015

redazione

Una soluzione di Supply Chain Analytics è obbligatoria oggi per affrontare la complessità delle catene produttive e logistiche. Il punto non è se adottarle o no, ma rimuovere i molti vincoli e ostacoli concreti che impediscono di sviluppare il pieno potenziale che hanno oggi le soluzioni di supply chain analytics. Così Noha Tohamy, research vice-president di Gartner, ha introdotto il suo intervento alla Gartner Supply Chain Executive Conference 2015 a Londra.

«Anche se la funzione IT ha risolto tutti i problemi di affidabilità, disponibilità e pulizia dei dati, questo non è ancora abbastanza: la chiave per migliorare le decisioni e ottenere migliori performance di supply chain sono gli analytics, ma i vostri top manager vi chiederanno perché dovrebbero investire in analytics».

Può essere sufficiente dipingere lo scenario odierno, con zettabyte di dati e miliardi di oggetti connessi con l’internet of things, ha detto Tohamy, ma l’argomentazione più forte è che gli analytics impattano sulla “bottom line”, sui risultati di bilancio, supportando la crescita del business.

E la crescita del business, nella Gartner CEO Survey 2015, è indicata come massima priorità strategica dal 54% dei CEO, che attribuiscono quindi al loro chief supply chain officer (CSCO) il doppio ruolo di partner per la crescita e “guardiano” delle operation.

WHITEPAPER
Ricerca IDC: come aggregare i dati per un'analisi ottimale
Big Data
Business Analytics

Supply chain analytics e performance management sono diventate le due aree a più rapida crescita nella responsabilità del CSCO negli ultimi tre anni, ha sottolineato Tohamy, ma c’è anche un altro motivo per cui le aziende devono investire in supply chain analytics.

«C’è una tendenza a prepararsi per progetti di Smart Automation, che comportano una riduzione degli interventi umani ma una migliore capacità di prendere decisioni informate. Questo si può ottenere solo attraverso soluzioni di analytics avanzate che permettono di simulare scenari futuri o di elaborare dati in tempo reale abilitando decisioni a volte immediate, anche molto complesse».

Un passo fondamentale per preparare la strada a un investimento di supply chain analytics è ovviamente un solido “business case”, che si deve basare su un calcolo affidabile di costi, benefici e ROI. Tohamy ha citato una recente indagine di Gartner su responsabili di supply chain secondo cui il 29% ha ottenuto ROI molto alti dall’uso di queste soluzioni, contro un 4% che non ha ottenuto ROI.

«Oltre al ROI atteso ci sono altre moltivazioni forti a sostegno del business case, tra cui appunto l’alta priorità attribuita agli analytics in area supply chain, e l’insoddisfazione per le funzioni analitiche integrate nelle soluzioni già in uso di supply chain management», ha detto Tohamy.

«Supply Chain analytics, ecco perché queste soluzioni sono indispensabili»: parola di Gartner

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2