Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Customer service

Trek Bicycle estende l’ERP su Cloud: al distributore basta una foto per ordinare il ricambio

Una Mobile App permette ai partner, su richiesta del cliente finale, di mettere in moto in pochi minuti il processo di supply chain per ricevere un componente. È il primo passo di una trasformazione basata sui servizi PaaS e SaaS di Oracle per integrarsi digitalmente con retailer, distributori e fornitori di servizi logistici in tutto il mondo

22 Mag 2017

redazione

Una rete di distribuzione globale più efficiente e un rapporto diretto con i clienti finali, tutto grazie al potenziamento della piattaforma ERP via Cloud. Sono questi gli obiettivi che si è posta Trek Bicycle, specialista USA nella produzione di biciclette con oltre quarant’anni di storia e un network di 10 mila partner in 90 Paesi,

Nota per i marchi Trek, Gary Fischer, Bontranger, Klein e Lemond Racing, la società ha deciso di adottare i servizi PaaS (Platform as a Service) e IaaS (Infrastructure as a Service) di Oracle appunto per estendere il suo sistema ERP che gestisce scorte, magazzini, acquisti, assistenza e distribuzione, anche con Mobile App in Cloud.

Una foto dallo smartphone per ordinare il ricambio

Una trasformazione che ha preso le mosse proprio dai processi di gestione delle richieste post-vendita dei clienti, coinvolgendo i rivenditori nella gestione digitale nell’attività: Trek ha infatti sviluppato un’applicazione che ha permesso ai distributori di inoltrare richieste di pezzi di ricambio con pochi semplici passaggi direttamente dallo smartphone: basta scattare una foto della bicicletta del cliente, caricarla tramite API nell’apposito modulo presente sulla piattaforma di Trek dedicata alla supply chain e creare un ticket. L’intera procedura dura meno di un paio di minuti e include anche un sistema OCR (optical character recognition) grazie al quale gli addetti al customer service possono ricostruire, semplicemente effettuando la scansione del numero di serie di un modello, tutta la storia del cliente in modo da offrirgli un servizio mirato.

«Stiamo abilitando sui mobile device diverse funzionalità che i distributori attualmente possono gestire solo attraverso i loro terminali oppure chiamandoci al telefono», spiega Tom Spoke, global ERP director di Trek. «Crediamo che questo velocizzerà drasticamente le risposte alle richieste di assistenza e permetterà al network globale dei retailer di utilizzare meglio il tempo a disposizione per vendere biciclette e servire i clienti».

Ma come detto si tratta solo dell’inizio: Trek Bicycle è pronta a integrare i servizi PaaS di Oracle, come Oracle Service-Oriented Architecture (SOA) Cloud and Oracle Developer Cloud, che permetteranno di scalare ed espandere rapidamente questo ciclo di attività e non solo. L’obiettivo di Trek è infatti stabilire connessioni digitali con i fornitori terze parti di servizi logistici di tutto il mondo, aprendo per esempio nuovi fronti in Cina con il marketplace on line Tmall. Oracle SOA Cloud infatti semplifica il processo di sviluppo di integrazioni esterne su numerose interfacce, sfruttando protocolli EDI (electronic data interchange) e MFT (managed file transfer) direttamente connessi con l’ERP aziendale. Oracle Cloud Platform sarà invece utilizzata per generare nuove applicazioni SaaS, tra cui due mobile app: la prima offrirà ai rivenditori di biciclette funzionalità aggiuntive utili ai loro business, la seconda, a uso interno, sarà dedicata ai centri di distribuzione. Il gruppo sta anche valutando la realizzazione di applicazioni di taglio consumer dedicate alla valorizzazione delle community degli appassionati del brand.

Articolo 1 di 5