Resource center EMC

Inizia l'era di virtualizzazione e iperconvergenza. Unico cruscotto. Gestione iperconvergente

Oggi è l’iperconvergenza che aiuta le aziende a fronteggiare le sfide del mercato e a bilanciare le risorse IT secondo i migliori criteri dell’as a service. Potenza, intelligenza, memoria, spazio ed energia diventano funzioni variabili, gestite attraverso un unico cruscotto di controllo. I plus? Prestazioni al top, strumenti di provisioning dedicati e un’intelligenza IT capace di soddisfare al meglio le crescenti esigenze del business

11 Mar 2015

Per fronteggiare i continui e repentini cambiamenti del business ci vuole un IT veloce, solido e capace di garantire il minimo rischio con il massimo dei risultati. Orchestrare scelte e implementazioni non è facile.

Virtualizzare significa ingegnerizzare la complessità per semplificare la governance. L’evoluzione del data center sta portando la gestione a un nuovo livello di progettazione che passa dall’astrazione delle risorse: si chiama Software Defined Data Center (SDDC) ed è un approccio strategico che sceglie la convergenza per garantire velocità, efficienza e sicurezza, attraverso la massima semplificazione. Potenza, intelligenza, memoria, spazio ed energia diventano funzioni variabili, gestite da un unico cruscotto di controllo.

A fare la differenza è EMC VSPEX BLUE, un’appliance che offre flessibilità, scalabilità e affidabilità alle grandi e alle medie aziende, ma anche ai Managed Serviced Provider che vogliono offrire un’infrastruttura iperconvergente, dinamica e ad alta automazione a supporto di tutti i clienti.

WHITE PAPER

Come e perché l’evoluzione dell’IT deve scegliere un approccio iperconvergente

La configurazione delle infrastrutture IT è in continua evoluzione, con scelte orientate alla standardizzazione e al consolidamento. Le priorità dei clienti, spinti dalla necessità di tenere il passo con l’agilità del business, hanno spostato il focus dai silos di calcolo, di networking o di storage a tutta una serie di requisiti estremamente più elastici e integrati, attinenti al cloud computing, alla modernizzazione delle applicazioni e alla gestione dei carichi di lavoro. In questo documento IDC analizza il modello iperconvergente, che include uno stack software distribuito, che gira su un singolo nodo o più nodi che costituiscono un cluster.

Un futuro eterogeneo per un business che cerca un IT as a Service

Circa l’85% delle linee di business attualmente si procura i servizi IT direttamente da provider di terze parti o li sviluppa internamente. CIO e linee di business parlano di cambiamenti attesi in futuro da due diverse prospettive. Mentre il 65% dei CIO si aspetta un aumento della spesa per i servizi di enterprise IT nei prossimi tre anni, solo il 44% delle linee di business sostiene che la dipendenza da questi servizi è destinata ad aumentare. La ricerca dell’Economist Intelligence Unit esplora decisioni e modelli che aiutano i CIO a gestire un panorama tecnologico in continua evoluzione.

Quali sono le strategie aziendali più efficaci per il cloud ibrido

Nel 2015 la maggior parte delle aziende ha in programma di utilizzare una piattaforma ibrida, composta da soluzioni di cloud pubblico, privato e tecnologie non cloud per la gestione dei workload di produzione. IDC evidenzia come, tra le aziende intervistate, manchi ancora la consapevolezza dell’importanza dei workload, ribadendo come questa sia imprescindibile per una gestione efficace di un ambiente cloud ibrido, offrendo indicazioni precise: performance, scurezza, conformità, protezione dei dati, storage, automazione.

PRODOTTI

6 buoni motivi per virtualizzare gli ambienti con EMC VSPEX BLUE

Virtualizzare significa ingegnerizzare la complessità per semplificare la governance. EMC VSPEX BLUE è la soluzione che offre flessibilità, scalabilità e affidabilità alle grandi e alle medie aziende, ma anche ai Managed Serviced Provider che vogliono offrire un’infrastruttura dinamica e ad alta automazione. Nessun problema legato al potenziamento dei sistemi vincolata alla ricerca, alla selezione o all’acquisto. La scalabilità è data dalla qualità della programmazione che va a bilanciare in automatico le risorse disponibili, analizzando i carichi di lavoro per ottimizzare le risorse disponibili e, nel caso, predisponendo un nuovo cluster ad hoc quando serve e solo se serve. Con tempi di latenza pari a zero.

Accelerare il time to market grazie a una virtualizzazione di nuova generazione

L’automazione oggi porta velocità, flessibilità e una semplificazione preziosa nella governance. Aziende e Managed Service Provider (MSP) cercano soluzioni capaci di abilitare un’infrastruttura dinamica che garantisca il perfetto allineamento tra le risorse IT e le crescenti richieste del business. Con VSPEX BLUE, EMC prosegue il suo percorso di sviluppo al servizio delle aziende, che oggi culmina in un’appliance che abilita un’infrastruttura iperconvergente (HCIA – HyperConverged Infrastructure Appliance) potenziata dalla forza di un network di partner EMC per il corollario di supporto sul territorio.

Caratteristiche tecniche e funzionali di un’appliance iperconvergente

La brevità di un datasheet riassume le caratteristiche di una soluzione che cambia i paradigmi della governance in termini di chassis, potenza computazionale, storage e network per ogni nodo. Il tutto con un corredo software d’eccezione: Evo: Rail by VMware, VMware vSphere Data Protection Advanced e tutta la suite EMC di RecoveryPoint for VMs, VSPEX BLUE Manager, EMC CloudArray ed EMC Secure Remote Service (ESRS).

INFOGRAFICHE

Agilità, scalabilità e affidabilità. È possibile e in un modo più semplice

Un’infografica di metodo e di strategia che racconta una nuova architettura d’ambiente per la virtualizzazione. Calibrando potenza computazionale e storage attraverso una gestione iperconvergente di tutta l’infrastruttura, EMC VSpex BLUE ridefinisce il concetto di semplicità. Il cuore del sistema è un processore Intel Xeon mentre l’intelligence combina VMware Evo:Rail e il software EMC best in class. I risultati sono garantiti in termini di velocità, riduzione dei rischi e ottimizzazione di tutti gli ambienti virtuali.

VIDEO

Networking iperconvergente, con un supporto ad alta sinergia

Un nuovo ecosistema virtuale a supporto del Software Defined Data Center. Attraverso un’assistenza globale garantita da un network di operatori e di partner certificati, esperti e sempre disponibili, il Customer Support EMC offre una copertura totale, in ausilio a chi fa della virtualizzazione un punto di forza dell’infrastruttura aziendale. La cultura tecnologica passa dall’evangelizzazione e dal supporto, che non lascia margini di dubbio o di errore per applicare massimi risultati con il minimo degli sforzi. Così è possibile scegliere un IT as a Service ad alta innovazione.

Virtualizzare è una strategia che porta benefici alla governance e al business

Videointervista a Chad Sakac, vicepresidente di EMC che spiega in un’intervista dedicata il concetto che sta dietro a un’appliance capace di offrire nuovi assi nella manica alla governance. VSEPX BLUE è la migliore appliance per la virtualizzazione in chiave EVO:Rail. Clusterizzare, una volta definiti i requisiti della progettazione virtuale, diventa una fase strategica ma semplice, grazie a un’interazione e a una progettazione intelligente e a una sicurezza nativa. Con il vantaggio di un monitoraggio e un controllo olistico (CPU, memoria, storage e nodi dell’infrastruttura), corroborato da un provisioning tra i più evoluti.

AREA PARTNER

EMC

EMC Corporation è leader mondiale nell’aiutare aziende e fornitori di servizi a trasformare il loro modo di operare e fornire l’IT come servizio. Indispensabile in questa trasformazione è il cloud computing. Grazie a prodotti e servizi innovativi EMC accelera il passaggio al cloud computing, supportando i dipartimenti IT nell’archiviazione, nella protezione e nell’analisi della loro risorsa più importante, le informazioni, con maggiore flessibilità, affidabilità e convenienza.

Ulteriori informazioni su prodotti e servizi EMC sono disponibili agli indirizzi: italy.emc.com e www.emc.com.

Dedagroup ICT Network

Dedagroup ICT Network è un gruppo di aziende federate che fornisce competenze distintive e soluzioni su misura a Banche e Istituzioni Finanziarie, Pubblica Amministrazione, Aziende. Forte dell’expertise delle sue 14 aziende e di un modello di business innovativo – la Federazione delle Competenze – il Gruppo ha registrato negli ultimi anni una crescita costante in termini di competenze e fatturato, con un giro di affari di circa 200M€ e con oltre 1.600 collaboratori tra Italia, Francia, Stati Uniti, Messico e Emirati Arabi. Ciascuna azienda del Network fornisce autonomamente risposte grazie alle forti esperienze nel proprio settore di riferimento, inserendosi parallelamente in contesti più complessi attraverso il continuo confronto con le altre realtà del gruppo. L’headquarter di Dedagroup si trova a Trento ma il Network, con le sue filiali in Italia e all’estero, supporta i suoi oltre 3500 clienti in tutto il mondo.


Per ulteriori informazioni cliccare qui

Lutech

Lutech S.p.A. -azienda del gruppo Laserline- è una società italiana di ingegneria che progetta, realizza e gestisce soluzioni innovative in ambito di Information & Communication Technology. Tra le aziende leader in Italia nel settore ICT, Lutech è in grado di erogare servizi dalla strategia fino alla gestione operativa, con competenze specifiche in: Security&IT Governance, CRM&Contact Center, Enterprise&Mobile Applications, Networking, Digital&Video Solutions, Process & Project Management, Managed Services, Mainframe Services, wHospital®. Lutech lavora per circa 200 clienti in diversi settori di Mercato: Telco&Media, Sanità, Energia, Finanza, Industria e PA. Con oltre 900 professionisti e sedi a Milano, Modena, Firenze, Roma, Pomezia, Napoli, Bari, Catania e Londra (UK), il gruppo Lutech ha raggiunto un fatturato 2014 di circa 115 milioni di euro.

Per ulteriori informazioni cliccare qui

Maticmind

Maticmind si propone come partner tecnologico, interpretando il mercato delle telecomunicazioni in modo da individuare e fornire soluzioni che generano crescita e valore e, quindi, la soddisfazione del cliente. L’impegno di Maticmind è caratterizzato da una forte presenza territoriale, solide ed ampie competenze e capacità di realizzare soluzioni complete, flessibili ed affidabili in ambito ICT garantendone l’operatività per l’intero ciclo di vita. Maticmind, grazie alle competenze, all’esperienza acquisita e alle solide partnership tecnologiche, è in grado di garantire soluzioni e servizi atti a supportare i propri Clienti, impegnati nella trasformazione delle proprie infrastrutture ICT e delle proprie realtà lavorative e di business.

Per ulteriori informazioni cliccare qui

Sinergy

Realtà dinamica e sempre in crescita, Sinergy è dal 1994 un IT System Integrator che copre tutte le fasi di sviluppo e di gestione delle soluzioni per l’architettura del data center. I 130 professionisti con specializzazioni di altissima qualità e un approccio trasversale fanno la differenza: Sinergy mette in campo competenze di consulenza tecnologica, protezione dei dati e una profonda conoscenza delle soluzioni di sicurezza IT e dei processi di governance. Metodologie internazionali e un approccio consolidato fanno di Sinergy il partner ideale per un percorso di evoluzione IT che ha già dato risultati concreti a 600 clienti in tutta Italia.

Per ulteriori informazioni cliccare qui

Inizia l’era di virtualizzazione e iperconvergenza. Unico cruscotto. Gestione iperconvergente

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link