Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

News

Jaspersoft, la Business Intelligence per tutti

La piattaforma di BI della società è disponibile in modalità on demand con un costo orario, o in versione freemium, cioè gratuita fino a cento istanze di reporting ogni mese

22 Mag 2013

Luigi Ferro

Un anello di congiunzione fra l’It e i modelli di business. Fabio Rizzotto, research manager di Idc, inquadra così il ruolo della business intelligence in apertura dell’incontro che Jaspersoft ha organizzato a Bologna per i propri partner, accorsi numerosi a ulteriore testimonianza dell’importanza di questo segmento di mercato.

Al canale Jim Bell, chief marketing officer di Jaspersoft, ha ricordato le caratteristiche della soluzione progettata sul modello di un’applicazione Web con l’obiettivo di incrementare l’usabilità.

“Intelligence inside” è la parola d’ordine che si traduce in una soluzione con un’architettura leggera, interamente basata su standard Web con un ampio set di Api di servizi Web. In questo modo la soluzione di business intelligence è implementabile in qualsiasi ambiente, on premise, cloud pubblico o privato o Saas multi-tenant.

La società americana infatti dopo solo un mese ha già superato i cento clienti su Amazon web services marketplace (ma le alleanze tecnologiche riguardano anche nomi come Google e Vmware) dove offre il primo server di business intelligence con un modello di princing di tipo utility. In questo modo possono accedere alla piattaforma di Bi Jaspersoft in modalità on demand con un costo minimo di quaranta centesimi l’ora. Ma un’altra novità è pronta per gli utenti italiani.

Il country manager Luca Zurlo ha annunciato ai partner una nuova offerta freemium. “Una Pmi è raro che abbia più di dieci o venti utenze e quindi, noi che crediamo nella business intelligence per tutti, abbiamo deciso di proporre una versione gratuita della nostra soluzione professional con la sola limitazione di cento istanze di reporting ogni mese”.

Jaspersoft freemium include reporting ad hoc, cruscotti e analisi in memory e può essere utilizzato da un numero illimitato di utenti nel corso di una finestra temporale continua di 35 giorni. Fornito con il supporto gratuito della community (oltre trecentomila sviluppatori in tutto il mondo) e con un abbonamento di trenta giorni di formazione online sarà disponibile da luglio solo per il mercato italiano e sarà possibile scaricarlo registrandosi presso il sito di Jaspersoft. Un modo per testare il prodotto a costo zero, al quale si accompagna alla campagna estiva di Jaspersoft che punta a definire offerte specifiche per le piccole aziende. “Una piccola azienda che voglia utilizzare la tecnologia Jaspersoft – ha chiarito il country manager – avrà due opzioni. O va dal suo Independent software vendor locale che già ha “embeddato” la nostra soluzione e quindi utilizzerà “l’intelligence inside”, oppure, se ha bisogno di poche licenze, potrà utilizzare l’offerta Saas o definire un pacchetto studiato su misura”.

Jaspersoft, ha osservato Zurlo, ha scelto così di dare un risposta positiva a un difficile momento di mercato che va in direzione delle piccole e medie aziende, target principale della società, anche se Freemium è a disposizione anche delle grandi che potranno testare la soluzione di business intelligence in maniera approfondita. Per l’offerta sarà disponibile la versione versione 5.2 che verso settembre sarà seguita dalla 5.3 e, entro fine anno, dalla nuova release Jaspersoft 6. In Italia Jaspersoft vanta una storia “recente ma di successo” che si inserisce nel trend a livello worldwide che ha visto la società chiudere il 2012 in significativa crescita con oltre quattrocento nuovi clienti e il 40% delle vendite che arrivano da mercati esterni al Nord America.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
analisi
B
BI
C
cruscotti

Articolo 1 di 4