Risk Management

Come governare la gestione del rischio di impresa

La compliance a leggi e regolamenti si ottiene implementando un sistema di regole e procedure “controllate” e adottando una soluzione di Business Process Management capace di garantire sicurezza dei dati e di modellare, eseguire e monitorare i processi aziendali, come Arxivar

02 Nov 2015

Redazione

La legge 231/01 sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche; la legge anticorruzione 190/2012 e la 262/2005 che disciplina i mercati finanziari; la nuova ISO 9001:2015 sono tutte focalizzate sulla gestione dei rischi operativi e/o finanziari: un argomento sempre più delicato sia in termini di assessment che di gestione quotidiana.

L’analisi e la gestione dei rischi finanziari o operativi delle aziende è un argomento sempre più delicato sia in termini di assessment che nella loro gestione quotidiana. La maggior parte delle leggi, regolamenti e standard internazionali e nazionali hanno alcuni punti in comune: individuazione delle priorità strategiche e rischi associati; progettazione e realizzazione dei relativi processi; controllo.

Ma come si ottiene in pratica una buona gestione del rischio? Implementando un sistema di regole e procedure che disciplinino tutte le attività ed adottando una soluzione capace di garantire la sicurezza dei dati e di modellare, eseguire e monitorare i processi, mettendo a disposizione degli utenti le risorse necessarie per svolgere le attività in modo controllato ed in linea con le procedure definite. Questa è ARXivar, la piattaforma di Business Process Management realizzata da Able Tech, che permette la modellazione, la realizzazione e il monitoraggio dei processi per la valutazione e la gestione del rischio (D. Lgs. 231, Anticorruzione, Qualità, SOX, L.262, Internal Auditng).

ARXivar gestisce il Risk Assesment tramite la mappatura dei processi (attraverso la ricostruzione della formazione degli atti e delle fonti informative/documentali utilizzate a supporto dell’attività svolta) e l’organizzazione logica dei documenti (per processo, normativa, categoria di rischio, categoria di eventi…).

ARXivar abilita il pieno controllo dei processi e dei documenti ad essi relativi. La piattaforma monitora la durata delle attività previste tramite escalation, indentifica i relativi processi e le scadenze predefinite, rendendo direttamente disponibili agli utenti coinvolti delle “work list” (attività da svolgere per garantire la conformità alle norme), prevede regole e permessi (identificazione non conformità, indicatori di processo). Traccia inoltre le evidenze degli Audit effettuati, dei flussi informativi ed in generale di tutta la documentazione di processo con immediata reperibilità della stessa. Il tutto integrato con sistemi di business intelligence che permettono l’analisi del funzionamento dell’azienda grazie a parametri immediatamente disponibili.

Con ARXivar è possibile misurare l’efficienza e l’operatività senza adottare strumenti aggiuntivi. La piattaforma invia Alert/reminder automatici di richiesta dati o informazioni e notifiche delle carenze di non operatività e/o delle non conformità alla società; rende disponibili report e valutazione degli scostamenti, misurazione delle prestazioni tecniche ed eventuali correzioni del processo. Infine, lato sicurezza dei dati ed in linea con i principali requisiti in ambito D. Lgs. 231/2001 (responsabilità amministrative delle persone giuridiche) ARXivar garantisce che le procedure rispettino i principi della tracciabilità, della separazione dei compiti, dei poteri di firma e autorizzativi, dell’archiviazione con modalità tali da non permettere la modifica successiva se non con apposita evidenza e delle riservatezze (accesso ai documenti archiviati consentito solo al soggetto competente per la supervisione e controllo).

Come governare la gestione del rischio di impresa

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link