Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La nuova offerta

Gestione documentale, Kyocera punta su sicurezza e controllo dei costi

Il portfolio dedicato a grandi e piccole imprese è composto da USB Card Reader, Kyocera Net Manager e Print&Follow, tutte soluzioni che mettono al centro usabilità, data protection e monitoraggio dei possibili risparmi

24 Set 2016

redazione

La virtualizzazione dei dati impone sempre più sforzi nel preservare i dati aziendali e le informazioni sensibili e confidenziali. Ed è perciò all’insegna della sicurezza, della data protection e del controllo dei costi il nuovo portfolio di prodotti per l’ufficio presentata da Kyocera Document Solutions Italia.

Per offrire la tranquillità operativa necessaria a salvaguardare uno dei più importanti patrimoni aziendali lo specialista della gestione documentale propone innanzitutto USB Card Reader, che consente l’utilizzo del badge adibito all’accesso agli edifici, per interagire in maniera controllata con dispositivi di output come stampanti e multifunzione. La nuova gamma dei lettori USB Kyodera è progettata per assicurare una facile integrazione dei dispositivi con le emergenti esigenze di sicurezza all’interno degli ambienti di lavoro; tutto questo grazie alla possibilità di gestire l’autenticazione in modalità locale da dispositivo, oppure integrata all’interno di soluzioni di sicurezza e controllo dei costi basati su piattaforma Client/Server. L’utilizzo è intuitivo: avvicinando il badge al lettore USB Card Reader, l’utente viene identificato e può accedere alle funzionalità di copia, scansione, fax e ritiro dei lavori di stampa.

Kyocera Net Manager (KNM) è invece una soluzione di sicurezza e controllo dei costi Web based, con approccio Client/Server, che fornisce il controllo e la tracciabilità dei lavori di stampa, copia, scansione e fax. Permette l’utilizzo di una vasta gamma di funzionalità tra cui la gestione dei job di stampa, stampa protetta, la stampa delega, Print & Follow, stampa differita, modifica automatica dei lavori di stampa, creazione ed esportazione di report per utenti, gruppi di utenti, dispositivi. Gli amministratori d’altra parte possono monitorare e tracciare l’accesso e l’utilizzo dei sistemi di stampa di singoli utenti e/o reparti. Gli utenti possono stampare, copiare, acquisire e inviare fax solo dopo aver effettuato l’accesso a un dispositivo mediante PIN o badge – oppure tramite la combinazione di ID e PIN – garantendo, così, la salvaguardia dei documenti sensibili. Grazie al monitoraggio dell’output documentale e alla sua tracciabilità che genera report dettagliati per progetto, dipartimento, utente., è possibile identificare dove possono essere realizzati i risparmi e individuare le potenzialità d’efficientamento.

Print&Follow, infine, è dedicato alla gestione della sicurezza e del controllo dei costi per aziende di piccole e medie dimensioni. La soluzione è “serverless”, non necessita quindi di un print server esterno aggiuntivo per l’accesso controllato a dispositivi di output come i multifunzione installati in rete. Il prodotto permette di risparmiare sui costi di gestione della stampa, grazie a strumenti in grado di aumentare l’efficienza delle risorse utilizzate. Offre la versatilità per massimizzare protezione e risparmio e ridurre al minimo i costi dell’infrastruttura di stampa. I criteri di sicurezza si implementano con l’applicazione dell’autenticazione a ogni dispositivo e trattenendo i processi di stampa in una coda protetta finché l’utente non effettua il login al dispositivo potendo cosi ritirare i propri lavori di stampa. Si utilizza dunque una coda di stampa unica e universale per rilasciare i propri lavori di stampa su qualsiasi dispositivo collegato al sistema. Attraverso il rilascio sicuro, solo le stampe necessarie vengono effettivamente prodotte. Eventuali ulteriori stampe residenti sul Device Manager potranno essere cancellate dalla coda non generando così ulteriori sprechi e costi addizionali inutili.

Articolo 1 di 5