mobile4innovation corrierecomunicazioni
accedi
facebook twitter youtube linkedin rss iscriviti newsletter
dots White Paper dots Eventi dots Video
Digital4SupplyChain

La trasformazione digitale nel B2B: come, quando e perché secondo Intesa

Per distinguersi nell’offerta di soluzioni per la digitalizzazione, l’impresa del Gruppo IBM punta su 30 anni di gestione elettronica delle supply chain, che hanno generato competenze su una vasta gamma di processi. «Supportiamo i progetti digitali dei clienti in modo operativo, ma non tocchiamo i sistemi legacy», spiega il direttore generale Emilio Baselice

di redazione

Videointervista

26 Ottobre 2016

Emilio Baselice, Direttore Generale di IntesaEmilio Baselice, Direttore Generale di IntesaMoltissime organizzazioni private e pubbliche sono alle prese con la trasformazione digitale, e hanno quindi bisogno di partner a cui appoggiarsi in questo complesso percorso. Intesa, azienda del Gruppo IBM, si distingue dal gran numero di operatori che offrono tecnologie e servizi a supporto della digital transformation, puntando tra l'altro su un’esperienza trentennale nella digitalizzazione dei processi end to end. «Intesa è partita nel 1987 dall’EDI, dalla gestione degli scambi nelle supply chain di tutti i principali documenti dall’ordine fino alla fattura - spiega in questa videointervista il direttore generale Emilio Baselice -. Con il tempo poi abbiamo sviluppato competenze su una vasta gamma di processi, e quindi la capacità di supportare i clienti in tutte le fasi della trasformazione digitale».

Durante la videointervista, Baselice spiega poi anche perché le organizzazioni devono muoversi subito nell’avviare un percorso di digitalizzazione, e quali sono gli elementi più importanti di cui tenere conto in questo percorso. Tra questi il contesto normativo, e il capitale di risorse umane.

Inoltre il Direttore Generale di Intesa si sofferma anche sui benefici della trasformazione digitale, molto al di là del vantaggio economico di semplificazione della struttura dei costi, e sui punti di forza su cui fa leva Intesa per distinguersi nel panorama dell’offerta di servizi e soluzioni per la digitalizzazione. Tra questi, oltre all’esperienza quarantennale dell’azienda sulle piattaforma di scambio elettronico di documenti B2B nelle filiere manifatturiere e di servizi, e quindi sui relativi processi, anche l’approccio nel contempo operativo e “light”: «Non interveniamo sui sistemi legacy del cliente, ma creiamo un substrato che acquisisce le informazioni da tali sistemi e a loro li restituisce dopo averli elaborati».

Infine, Baselice racconta due esempi di digitalizzazione dei processi in vari settori in cui Impresa sta affiancando primari clienti. Uno di questi è la digitalizzazione del documento di trasporto (DDT), di cui abbiamo parlato molte volte negli ultimi mesi, anche a proposito del caso di un cliente Intesa: Bertani Trasporti.


TAG: Intesa, IBM, supply chain, documento di trasporto, DDT, ciclo dell'ordine, banche


iscriviti alla newsletter

White Paper


iscriviti newsletter