Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Ethernet Fabric: così si ottimizza l’architettura per il cloud networking

Scarica gratuitamente

Ethernet Fabric: così si ottimizza l’architettura per il cloud networking

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

L’Ethernet Fabric è una ulteriore evoluzione della connessione Ethernet e rappresenta un’estensione dei piani di controllo e di gestione oltre lo switch fisico fino a dentro il fabric stesso. Cambia i paradigmi della governance portando efficienza e semplificazione. Ecco come

16 settembre 2014

Non c’è virtualizzazione e non c’è cloud computing senza una buona gestione della parte fisica della server farm.

I data center oggi si trovano ad un bivio: le tradizionali architetture di rete iniziano a irrigidirsi rispetto alle attuali esigenze di scalabilità e di potenza. Il traffico a livello di connessioni Ethernet cresce e va a sovraccaricare i livelli di presidio e di gestione.

In particolare, l’architettura di uno switch Ethernet tradizionale prevede che piani di controllo, dati e gestione siano collegati in modo logico ad ogni porta attraverso il backplane. L’alternativa è adottare l’Ethernet Fabric. Dal punto di vista logico, questo approccio può essere visto come un’estensione dei piani di controllo e di gestione oltre lo switch fisico fino a dentro il fabric stesso.

In questo documento di Brocade si illustra come ottimizzare l’architettura per il cloud networking adottando un approccio Ethernet Fabric in cui le funzioni sono distribuite a livello di fabric anziché, per l’appunto, a livello di switch. In questo modo:

  • i servizi distribuiti vengono integrati nella rete anziché essere limitati al singolo switch. Lo switch diventa così parte di uno chassis logico con notevoli vantaggi a livello di controllo e di gestione
  • il collegamento logico dello switch al piano di controllo distribuito, avvenendo in automatico, consente la condivisioni dello stato e delle informazioni raccolte dal piano di controllo e dei parametri di configurazione
  • l’elaborazione dei pacchetti dei protocolli di rete avviene una sola volta in corrispondenza delle porta edge, riducendo la latenza complessiva del pacchetto
  • le configurazioni di sicurezza e gestione del traffico vengono effettuate una sola volta, garantendo una configurazione uniforme su tutti gli switch del fabric
  • le operazioni di configurazione e di gestione vengono eseguite una sola volta per il fabric anziché più volte per ciascuno switch e ciascuna porta.

Oggi la tecnologia per superare i limiti dei classici sistemi Ethernet è consolidata e matura. Virtualizzazione e cloud richiedono una nuova intelligenza distribuita ma anche una gestione più dettagliata e funzionale.

Scarica subito

SCARICA IL WHITEPAPER