Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Come e perché il monitoraggio dei tempi di risposta agli utenti migliora la qualità delle infrastrutture

Scarica gratuitamente

Come e perché il monitoraggio dei tempi di risposta agli utenti migliora la qualità delle infrastrutture

SCARICA IL WHITEPAPER
file_download

Per quanti parametri prestazionali si abbiano a disposizione, senza una visione dell’esperienza reale degli utenti, il quadro relativo alle prestazioni non sarà mai completo. Perché allora molte organizzazioni non riescono ad acquisirlo in modo coerente? In questo documento cosa fare per risolvere l’impasse

20 febbraio 2015

Con tutte le complessità e le interdipendenze all’interno dell’infrastruttura dell’organizzazione, gli elementi da monitorare sono parecchi.

Paradossalmente, però, l’unica misura che in definitiva conta davvero è quella che molte organizzazioni ancora oggi non tengono sotto controllo: la risposta all’utente finale.

La domanda fondamentale è: quanto tempo ci vuole effettivamente affinché un utente invii una richiesta a un’applicazione e affinché la richiesta completata gli venga restituita? Per quanti parametri prestazionali si abbiano a disposizione, senza una visione dell’esperienza reale degli utenti, il quadro relativo alle prestazioni non sarà mai completo.

Una delle chiavi per il monitoraggio della risposta all’utente è l’acquisizione di visibilità sul server delle applicazioni per verificare che stia elaborando le transazioni in modo coerente e tempestivo.

In questo white paper gli esperti di CA Technologies riassumono lo scenario di contesto e le azioni da intraprendere per risolvere un’ottimizzazione delle infrastrutture reale. Potrete capire come:

  • monitorare i server in termini di reattività degli utenti per capire se la capacità attuale è in grado di gestire i carichi di lavoro
  • controllare i tempi di risposta delle applicazioni ma anche altri parametri come, ad esermpio, i tempi di rispota dei servizi di directory o di rete
  • tracciare le interdipendenze applicative esistenti tra hardware e software diversi, fruiti dai cluster di utenti
  • predisporre modalità di visualizzazione immediate e intuitive che consentano di sfruttare al meglio tutti canali della reportistica (QoS, SLA, e via dicendo)

<a data-cke-saved-href=”https://ict4.wufoo.com/forms/z1dtqu5609o65ga/” href=”https://ict4.wufoo.com/forms/z1dtqu5609o65ga/”>Fill out my Wufoo form!</a>

Scarica gratuitamente

SCARICA IL WHITEPAPER