mobile4innovation corrierecomunicazioni
accedi
facebook twitter youtube linkedin rss iscriviti newsletter
dots White Paper dots Eventi dots Video
Digital4

Software-Defined Enterprise: così si progetta un data center nell'era del cloud

Virtualizzare per recuperare efficienza, ottimizzare l’utilizzo dell’hardware, ridurre i consumi e semplificare la gestione. Questo white paper spiega perché e soprattutto come impostare infrastrutture e governance grazie all'intelligenza logica dei software di ultima generazione

WHITE PAPER

27 Agosto 2014


fornito da: ICT4Executive
lingua: Italiano

zoomLa virtualizzazione non è una novità, ma dalla partizione logica dei mainframe alla nuova intelligenza applicativa dei software di ultima generazione c'è stata di mezzo la lunga parentesi del bilanciamento client/server.

Il risultato è che oggi i data center sono la risultante di una storia fatta di scelte progressive, che li ha popolati di una serie di soluzioni che mixano hardware e software molto diversi, che si stanno aprendo al supporto dei nuovi orizzonti della mobility e del cloud.

Modificandosi le impostazioni di una governance associate allo sviluppo della Rete e delle nuove componenti applicative, si potenziano funzionalità e livelli di controllo, con impostazioni talmente flessibili da diventare personalizzate.

In questa eGuide realizzata da ICT4Executive, e sponsorizzata da EMC e VMware, viene illustrata l'evoluzione del modello chiamato Software-Defined Enterprise, in cui tutta l'infrastruttura IT è completamente virtualizzata. In particolare si spiega:

  • perché si stanno affinando modelli di gestione e sourcing ibridi, in cui coesistono metodologie di outsourcing ed hosting tradizionali, architetture ibride cloud-based con in più l’adozione di servizi gestiti (managed services)
  • come mai va riducendosi il numero di macchine fisiche a favore di quelle virtualizzate, progammabili con pochi clic e immediatamente disponibili
  • quali sono i vantaggi di una progressiva virtualizzazione non soltanto dei server fisici ma anche degli apparati di rete, dei dispositivi di storage così come delle applicazioni.

Raggiungere il modello architetturale del Software-Defined Data Center, infatti, è oggi una condizione essenziale che si traduce nell’abilità di allineare finalmente le prestazioni e l’utilità dei servizi IT con le esigenze del business, e gli obiettivi di mercato che il top management dell’organizzazione intende raggiungere. Il tutto ottimizzando i costi e l'utilizzo dell'hardware, riducendo notevolmente i consumi e semplificando la gestione.


TAG: eGuide, EMC, cloud, mobility, data center, virtualizzazione, IT as a Service, Software-Defined Enterprise, SDE, cloud


White Paper


iscriviti newsletter