mobile4innovation corrierecomunicazioni
accedi
facebook twitter youtube linkedin rss iscriviti newsletter
dots White Paper dots Eventi dots Video
Digital4

Sicurezza Mobile: Android nel mirino degli hacker. I numeri e le debolezze del sistema in un report

Nel 2014 si sono venduti 1,2 miliardi di smartphone che, sommati a quelli già in uso, rendono il volume di questi dispositivi decisamente notevole. I sistemi operativi mobili e le applicazioni sono diventate un mercato interessante per i cybercriminali. Uno studio analizza i malware per Android, cresciuti del 13% rispetto all'anno precedente fotografando rischi e minacce

WHITE PAPER

09 Febbraio 2015


fornito da: G Data
lingua: Inglese

zoomNella prima metà del 2014 sono stati venduti 563 milioni di dispositivi mobili di cui con sistema operativo Android 489 milioni e 74 milioni di tablet.

Alla fine di novembre il 69,8% degli utenti Android ha aggiornato il sistema contro un 30,2% che è rimasto all'ultima versione (4.4 KitKat).

I malware per i dispositivi Android crescono di mese in mese: rispetto al 2013, nel 2014 sono cresciuti del 13%. Nella seconda metà del 2013 erano 672.940, nella prima metà del 2014 gli analisti ne hanno contati 751.136.

In questo report, realizzato dallo specialisti della sicurezza G Data, tutti i numeri delle minacce, tra encryption, frodi ed estorsioni.

Per capire dove alzare la soglia della sicurezza e attuare una strategia efficace, il documento evidenzia le rilevazioni più forti, tra cui come:

  • un terzo delle app realizzate da terze parti risulti la principale fonte di malware
  • gli utenti utilizzino firmware alternativi per aggiornare i propri dispositivi Android
  • i produttori abbiano tempi molto lunghi per il rilascio di aggiornamenti e patch il che mette a rischio i sistemi troppo datati, facendoli uscire dalla copertura
  • funzioni un malware come Ransomware, capace di bloccare l'accesso ai dati, arrivando addirittura a mettere in stallo l'intero dispositivo Android.


TAG: Android, mobile, sicurezza, malware, G Data, report sulla sicurezza, rischi Android, governance


iscriviti newsletter