Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STAMPA 3D: lusso per pochi o opportunità per tutti?

Non sei riuscito a seguire il webinar? Non ti preoccupare!

Il webcast è disponibile

GUARDA ORA

La risposta… a portata di check-up!

05 Novembre 2018

Secondo recenti ricerche, le tecnologie di produzione additiva rimarranno per il biennio 2018-19 tra quelle che potranno contribuire maggiormente alla diffusione del paradigma 4.0, con impatti dirompenti su diversi processi aziendali, alle spalle solo di tecnologie come l’intelligenza artificiale e del machine learning.



I numeri fotografano questa situazione di crescita ed evoluzione: nel 2018 sono quasi 500.000 le stampanti globalmente vendute e ci si attende un tasso di crescita del 30% annuo fino al 2020, con diversi nuovi attori che hanno animato il mercato dell’offerta.



In questo contesto di continua crescita e evoluzione, sono ancora molte le difficoltà per chi vuole approcciare questa tecnologia.

  • Quali materiali sono effettivamente lavorabili?
  • Quali benefici si possono raggiungere sostituendo (o meglio affiancando) le tecnologie di produzione tradizionali?
  • Quali sono le proprietà meccaniche, fisiche e chimiche dei prodotti realizzati tramite un processo additivo?
  • Quanto costano questi sistemi di produzione?

RELATORI

Bacchetti
Andrea Bacchetti, Ricercatore UNIBS & Associate Partner IQConsulting- Partners4Innovation
Zanardini
Massimo Zanardini, Consulente senior IQConsulting- Partners4Innovation

In collaborazione con

Iq Consulting